Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, istituto di vigilanza assume 70 persone tra guardie giurate e servizi di portierato

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Servono 70 nuovi operatori nel settore della vigilanza. E’ l’istituto Il Globo che cerca sul territorio forza lavoro per i suoi servizi. L’espansione dell’azienda con ulteriori spazi di mercato necessita di personale da inserire in organico. Attualmente dispone di 350 unità ma c’è l’esigenza di implementare i ranghi per far fronte al lavoro da svolgere. Il Globo Vigilanza opera in Toscana, Liguria e in Lazio nella provincia di Viterbo. La richiesta di personale che viene lanciata in questo momento si riferisce soprattutto alle province di Arezzo, Siena e Grosseto ma Il Globo opera anche a Firenze e nel resto della regione. I profili richiesti - sia uomini che donne - sono riferiti ad attività di portiere - reception (senza arma) e di guardia particolare giurata (con arma) notturna e diurna. L’istituto negli anni si è strutturato ed ha innalzato i livelli di competitività vincendo gare e ottenendo incarichi per pattugliamenti e presidi e piantonamenti fissi. Il periodo estivo, poi, accresce la richiesta di servizi di vigilanza. Ma Il Globo offre contratti a tempo indeterminato. Non sono richiesti titoli specifici, è sufficiente il diploma di scuola superiore e il possesso della patente di guida B, buona volontà e serietà. Il presidente, amministratore e titolare della licenza, Cristiano Niccolai, conduce l’istituto insieme alla sorella Cristina, responsabile dell’ufficio risorse umane. Il dottor Alessandro Lucani è il direttore operativo del gruppo che sovrintende alle varie attività sul territorio. In questi giorni è scattata la selezione del personale. Chi non ha il porto d’armi viene avviato verso il conseguimento. Per tutti previsto un corso di formazione preliminare specifico ed altri corsi su anti incendi e primo soccorso. In avvio fase di affiancamento di sette, dieci giorni. Lo stipendio base è di circa 1.100 / 1.200 euro e Il Globo per rendere più attrattiva la proposta di lavoro attua fin da subito ai neo assunti il passaggio di livello anticipato di un anno: partono cioè dal quinto livello. L’azienda dà anche un contributo di 80/90 euro netti al mese, non previsti dal contratto, come extra per riconoscere l’impegno nell’assolvimento di un lavoro di responsabilità e impegno. Ovviamente al personale viene fornita la divisa, l’auto di servizio e quanto occorre per lo svolgimento della propria mansione. I candidati possono farsi avanti attraverso il portale sul sito, inoltrando richiesta di partecipazione alla selezione (globovigilanza.itcandidatura-guardia-giurata). Per chi ha voglia di lavorare, dicono a Il Globo, non manca l’opportunità e il modo. Viene anche tenuto conto dell’area di residenza per l’assegnazione al distaccamento. Il reclutamento è in corso.