Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tragedia sul viadotto Puleto, attesa per l'addio a Grace. Il marito dimesso dall'ospedale

  • a
  • a
  • a

Lavorava nel campo della ristorazione a Sansepolcro Grace Fehan, la 27enne di origine americana che ha perso la vita nel terribile schianto all’imbocco del Puleto lungo la E45. Erano circa le 2 quando il furgone, con alla guida il marito di 28 anni, è andato a schiantarsi contro il guard-rail: anche lui è rimasto ferito in maniera piuttosto importante, seppure nel pomeriggio di mercoledì è stato dimesso dall’ospedale Bufalini di Cesena.

Per la ragazza non c’è stato nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate in particolare alla testa, con il guard-rail che ha letteralmente tagliato l’abitacolo. L’Altotevere Umbro – entrambi erano residenti a Città di Castello – e la Valtiberina Toscana, lavoravano tutti e due a Sansepolcro, sono ancora choccati per quanto accaduto.

I due, piuttosto conosciuti in zona, stavano rientrando da una giornata di acquisti a Rimini: il tragico schianto quando mancava meno di un’ora al rientro a casa. Il mezzo, un furgone della Citroen, è stato posto sotto sequestro in attesa di accertamenti: rilievi che dovranno essere incrociati con quelli fatti sul posto dal personale della Polizia Stradale di Città di Castello.

Tutte le ipotesi restano ancora aperte e nulla viene al momento escluso, dall’improvviso colpo di sonno, alla velocità sostenuta oppure il fondo stradale disconnesso. Il marito è lo chef del ristorante. Si attende il nulla osta per la riconsegna del corpo e l’ultimo saluto.

D.G.