Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, nell'orto girasole record: sfiora i quattro metri di altezza. Gigione: "Accetto sfide"

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

E’ un girasole record: sfiora i quattro metri di altezza. E da instancabile ciclista qual è, Giampiero Noccioletti, il produttore, appoggia al gambo della pianta la bicicletta per poi scattare la foto e dare un’idea delle proporzioni. Aiutandosi con una canna, Noccioletti effettua la misurazione del girasole “esagerato” che è cresciuto nel suo orto e il responso parla chiaro: tre metri e 73 centimetri. Impressionante.
“Ma quando il girasole ha la testa rivolta in alto, si arriva anche più su, oltre i tre metri e 80”, assicura Giampiero Noccioletti che tutti conoscono come Gigione, poliedrico personaggio della Valdichiana celebre prima per le sue interpretazioni in vernacolo e poi per le sue quotidiane performance ciclistiche. 

 

 

Il “prodigio” botanico si compie nel suo orto di casa, a Castroncello, frazione di Castiglion Fiorentino. “In passato avevo utilizzato semi di una varietà di girasole gigante, ma le pinte si erano fermate a due metri e mezzo non di più” racconta Noccioletti, 70 anni a ottobre, che a forza di pedalare ha scolpito su di sé un fisico asciutto tanto che molti stentano a riconoscere il vecchio Gigione di una volta. “Quest’anno” prosegue “una piantina è nata spontaneamente vicino alle patate ed ho lasciato che crescesse senza darle alcun aiuto. No, niente concime o altro, ha soltanto ricevuto l’acqua che davo per annaffiare l’orto. E giorno dopo giorno ho visto il girasole salire in altezza in questo modo fino al cielo”.

 

 

 

Fa effetto la fotografia pubblicata sui social nella quale si vede Giampiero Noccioletti davanti al “gigante” dai petali gialli. Van Gogh, per riprodurlo, sarebbe dovuto salire su un’impalcatura. Nonostante la dimensione, le oscillazioni del vento, la forza di gravità, il girasole spilungone si tiene eretto da sé senza tutore. Per Gigione questo fiore è ulteriore motivo di soddisfazione: pensionato e corridore, tutto famiglia e bici. Non perde un cicloraduno, tira sempre il gruppo del sorriso e del piacere di stare insieme. Di recente gli amici gli hanno dedicato anche una maglietta con la scritta “Questa è storia: Gigione numero 1” e il disegno di lui con i panni dei Preistorici su bici con ruote di pietra. Un personaggio. E per il suo girasole record, dice: “Si accettano sfide”.