Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, via l'aiuola spartitraffico e terza corsia per i bus all'ospedale San Donato: ecco cosa cambia

Alessandro Bindi
  • a
  • a
  • a

Via l’aiuola spartitraffico in via Nenni ad Arezzo e spazio alla terza corsia preferenziale per gli autobus. L’amministrazione si prepara alla rivoluzione della mobilità del trasporto pubblico locale. Presto due linee Circolari no stop, stravolgeranno in meglio le abitudini dei cittadini. Corse da e per l’ospedale, con passaggi frequenti dai quartieri saranno la risposta a chi ha desiderio di raggiungere il centro e spostarsi in città senza attendere linee dedicate.
“L’intervento dell’eliminazione dell’aiuola spartitraffico in via Nenni di fronte al parcheggio multipiano San Donato, è funzionale” annuncia l’assessore al traffico e alla mobilità Alessandro Casi “alla realizzazione di una nuova corsia riservata ai bus e che permetterà di ottimizzare i percorsi delle nuove linee di trasporto pubblico”. Si tratta della messa su strada della linea ad alta frequenza che grazie alla realizzazione della terza corsia consentirà agli autobus di transitare in via Nenni e di effettuare la fermata negli immediati pressi dell’ospedale San Donato, garantendo un migliore collegamento con il polo ospedaliero e un migliore servizio per gli utenti del trasporto pubblico locale.
“L’obiettivo è quello di proseguire” spiega casi “nella rivoluzione del traffico per offrire crescenti e efficienti alternative che possano favorire la mobilità sostenibile, disincentivando l’utilizzo delle auto per chi deve spostarsi in città a vantaggio della viabilità, di migliori stili di vita. Azioni che possono tradursi anche in benefici legati all’ambiente e alla salute dei cittadini”.
Ed è quindi in questa ottica che si inserisce il progetto di Autolinee Toscana che già dal prossimo mese di settembre potrebbe inserire le due linee circolari destinate a stravolgere il sistema di trasporto pubblico locale. In pratica, no stop, con una frequenza di quindici minuti, gli autobus circolari gireranno ad alta frequenza consentendo agli utenti di raggiungere il centro e l’ospedale da svariati quartieri e zone cittadine e della periferia. Il progetto dovrà essere presentato nelle prossime settimane ma nel frattempo l’intervento sull’asfalto di via Nenni ha svelato l’importante novità.
Per gli automobilisti non cambierà niente nella circolazione intorno al San Donato. “In via Nenni” conferma l’assessore Alessandro Casi “l’istituzione di una nuova corsia riservata ai bus che permetta ai mezzi del trasporto pubblico locale di percorrerla in direzione via della Faggiola-Ospedale e di effettuare fermata negli immediati pressi dell’ingresso del polo ospedaliero, garantirà lo stesso senso di marcia per gli automobilisti che transiteranno sulle due carreggiate per accedere al multipiano o per recarsi in via Uguccione della Faggiola verso Pescaiola”. E la rivoluzione delle linee ad alta frequenza permetterà di ridurre notevolmente i tempi di percorrenza e praticamente dimezzare l’attesa alle pensiline. “Raggiungere il centro, l’ospedale e spostarsi in città” conclude l’assessore Alessandro Casi “sarà maggiormente facile e conveniente. Non dobbiamo dimenticare che oltre alla rivoluzione del trasporto pubblico locale, l’amministrazione comunale ha messo in campo una serie di iniziative mirate a favorire la mobilità alternativa. Tra queste rientrano le numerose piste ciclabile che stiamo continuando ad aumentare collegando quelle già esistenti in modo che poi possano unire per esempio i vari parchi e le scuole cittadine”. Un impegno che l’assessore Casi porta avanti nelle molteplici vesti di assessore alle opere pubbliche, manutenzione, decoro urbano, politica delle frazioni e delle periferie, mobilità e traffico.