Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, superbonus al Comune per 94 case popolari: lavori per 15 milioni

Alessandro Bindi
  • a
  • a
  • a

Pioggia di risorse per la ristrutturazione di quasi cento alloggi delle case popolari. Il Comune di Arezzo accede al Superbonus 110% per lavori pari a 15 milioni di euro utili a migliorare le condizioni strutturali ed energetiche degli immobili. Una svolta green capace di dare concrete risposte agli inquilini che abitano nelle palazzine che saranno oggetto di interventi. L'annuncio arriva dall'assessore alle politiche della casa Monica Manneschi dopo che in consiglio comunale è stata approvata una variazione di bilancio che servirà a finanziare la quota dei lavori non coperta dal contributo statale. E’ viva la soddisfazione da parte di Manneschi che per mesi, assieme agli uffici, ha lavorato affinché l'iter potesse concretizzarsi. “E’ stato un lavoro non semplice” ammette l'assessore, orgogliosa di aver portato a casa un risultato incredibile. Lavori per 15 milioni di euro destinati all'efficientamento energetico di quattro palazzine sono infatti una gran mole di operazioni strutturali a beneficio di 94 famiglie e capaci di restituire, parte del patrimonio immobiliare, in ottime condizioni. 

 

 

Gli interventi riguarderanno gli immobili di via Ristoro d'Arezzo, via degli Accolti e via Darwin in città, e in periferia le abitazioni a residenza pubblica ad Indicatore. Nuovi infissi e serramenti, caldaie di ultima generazione, colonnine per la ricarica di auto elettriche, installazione di pannelli fotovoltaici e di cappotti termici, oltre ad interventi di coibentazione, e tante altre opere che garantiranno una riqualificazione generale degli edifici che risulteranno decisamente all'avanguardia. “Una scelta smart e green” dice l'assessore Manneschi “della quale sono fiera. Dovevamo prendere al balzo l'opportunità. Il Comune di Arezzo per rendere possibile tale operazione ha dovuto effettuare una variazione di bilancio, prevedendo lo stanziamento di un importo di 1,9 milioni di euro che servirà a finanziare la quota dei lavori non coperta dal contributo statale. Il finanziamento comunale permetterà di portare a casa una ristrutturazione patrimoniale di circa 15 milioni di euro. Ho sempre ritenuto che accedere al Superbonus del 110% per la ristrutturazione edilizia fosse una grande opportunità da non farsi sfuggire per poter ristrutturare gli immobili ad edilizia residenziale pubblica ma è altrettanto vero che il percorso non era scontato. Tanti sono i limiti e i requisiti necessari per poter accedere al Superbonus. Un passaggio importante che ho fortemente voluto per dare una risposta alle tante segnalazioni che ogni giorno pervengono dagli inquilini delle case popolari”.

 

 

“Arezzo Casa” spiega Manneschi “ha quindi programmato lavori di ristrutturazione in quattro importanti complessi di edilizia residenziale pubblica nel comune di Arezzo utilizzando il Superbonus del 110%. L'importo complessivo stimato dei lavori ammonta a circa 15 milioni di euro. Un'occasione che sia i vertici di Arezzo Casa che il mio assessorato hanno ritenuto imperdibile, in quanto utile a realizzare un importante intervento di riqualificazione in quattro complessi immobiliari in cui abitano 94 famiglie. Gli immobili sono quelli di via Ristoro d'Arezzo, via degli Accolti, via Darwin e Indicatore. I principali interventi riguardano la coibentazione, l'installazione del cappotto termico, serramenti, infissi, caldaie di ultima generazione e comunque la riqualificazione dell'intero edificio. Il finanziamento di un milione e 900 mila euro da parte del Comune dimostra l'attenzione dell'ente nel dare risposte concrete all'emergenza abitativa e una conseguente priorità nell'allocazione delle risorse disponibili”. Adesso ci sarà da correre. I lavori dovranno procedere a ritmo serrato per rientrare nei tempi previsti dalla legge. In ogni caso la scadenza è dicembre 2023. Entro la fine del prossimo anno quindi le palazzine dove insistono 94 alloggi, saranno praticamente restituite a nuovo.