Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, morirono sul Ponte Morandi: il ricordo di Stella e Carlos

Sara Polvani
  • a
  • a
  • a

In occasione della quarta ricorrenza del crollo del Ponte Morandi e nel ricordo delle 43 vittime che il 14 agosto 2018 persero la vita, tra cui i giovani Stella Boccia di Civitella ed il fidanzato Carlos Jesus Eraso Trujillo di Capolona, di 24 e 27 anni, i rispettivi Comuni sono stati invitati a partecipare ad una serie di momenti commemorativi promossi dal Comune di Genova, insieme al Comitato Parenti vittime del Ponte Morandi. “Non saremo presenti, ho già scritto al sindaco di Genova per comunicargli la nostra partecipazione virtuale, concordiamo con l’iniziativa pregevole, ma abbiamo difficoltà ad andare e ci siamo mantenuti in linea con la famiglia”, spiega il sindaco di Capolona, Mario Francesconi.

 

 

Non andremo a Genova. Mia sorella sta troppo male e non vuole saperne”, commenta Edith, la zia di Carlos. “Anche questa settimana è molto dura per lei, per tutti noi. Ci ricorda la disgrazia e che non c’è più il nostro Carlos. Vogliamo giustizia per tutte quante le vittime”. Per l’amministrazione di Civitella si recherà il sindaco Andrea Tavarnesi. “Ancora oggi il Comune è profondamente colpito da quanto accaduto a Genova quattro anni fa”, sottolinea il sindaco Tavarnesi. “La tragedia ha riguardato direttamente anche la nostra comunità. L’amministrazione comunale, accogliendo l’invito e ritenendo importante partecipare personalmente alla commemorazione prevista, intende pertanto rinnovare ed esprimere la sua piena vicinanza alla famiglia di Stella, nostra giovane concittadina, ed anche ai familiari di tutte le vittime così come alla stessa città di Genova”.

 

 

Questo il programma di oggi nel capoluogo ligure: alle 8,30, nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo della Certosa, sarà celebrata la Santa Messa officiata dall’arcivescovo di Genova monsignor Marco Tasca. Alle 10.20, alla Radura della Memoria ci sarà l’arrivo dei partecipanti alla camminata in ricordo delle vittime organizzata dall'Associazione "Noi per Voi Valle Stura Masone" con i sindaci della vallata. Saranno presenti 43 bambini che porteranno un pensiero ai parenti delle vittime. Alle 10.30, alla Radura della Memoria si svolgerà la cerimonia in ricordo delle vittime del crollo del ponte Morandi. Verrà deposta la corona della Presidenza del Consiglio dei Ministri da parte del ministro alle infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini. Seguiranno gli interventi dell’imam Salah Hussein, dell’arcivescovo di Genova monsignor Marco Tasca, del sindaco di Genova Marco Bucci, del presidente Regione Liguria Giovanni Toti, del ministro Enrico Giovannini, del rappresentante dei parenti delle vittime Egle Possetti. Alle 11.36 verrà osservato un minuto di silenzio e in contemporanea verranno suonate le sirene delle navi in porto e le campane di tutta la diocesi. A chiudere la cerimonia, l’intervento musicale con la composizione del Maestro Nevio Zanardi. La cerimonia sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Genova.