Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Cnn: "Anghiari tra le 15 città più belle d'Europa". In Italia solo il borgo tiberino e Mazara del Vallo

  • a
  • a
  • a

Non più solo “Borgo fra i più belli d’Italia”, adesso anche d’Europa. L’ennesimo, prestigioso riconoscimento premia ancora una volta il centro medievale tiberino. Anche perché la fonte da cui arriva l’investitura è più che autorevole. La Cnn, nota emittente televisiva degli Stati Uniti, ha inserito Anghiari tra i 15 luoghi più belli d’Europa. Già nel novembre dello scorso anno la Cnn aveva gratificato il paese di Baldaccio, definendolo “fra i più pittoreschi in Italia e nel vecchio continente”. Adesso questa nuova investitura, sicuramente ancora più apprezzata. L’emittente ha infatti pubblicato la lista dei luoghi prescelti sul proprio sito, un evento che si ripete due volte ogni anno. In questo elenco trovano posto quindici località dell’intera Europa, definite “most beautiful towns in Europe”. Ci sono posti e città conosciute come Guimaraes in Portogallo, il famoso ponte di Mostar in Bosnia Herzegovina, il villaggio di Reine inserito tra i fiordi e considerato il più affascinante della Norvegia. Ma accanto a questi, ecco comparire anche due centri italiani: la siciliana Mazara del Vallo e appunto la tiberina Anghiari. Un formidabile assist promozionale per il paese, dato che il sito della Cnn conta tantissimi visitatori, non solo negli Usa. E ad avvalorare l’apprezzamento che l’emittente a stelle e strisce riversa verso il luogo che ha dato i natali al celebre Baldaccio, la descrizione della Cnn. “In bilico su una collina vicino al confine tosco-umbro” si legge “Anghiari è una autentica delizia. Una piccola città murata che si avvolge su sé stessa mentre si aggrappa al paesaggio. Un dedalo pedonale di vicoli e strade da montagne russe, pieno di grandiosi palazzi che furono costruiti da misteriosi mercenari e uomini d’arme che vissero qui nel periodo rinascimentale. Interessante il museo della Battaglia d’Anghiari, che ripercorre la storia di un’importante disfida medievale avvenuta nella pianura fuori città”. Dopo le restrizioni causate dalla pandemia, il turismo aveva già ricominciato a circolare copioso in questo angolo della Valtiberina. E con simili graditissimi assist promette per il futuro ulteriori incrementi.