Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, la segnalazione: "Cavalcavia sulla 73 pericoloso. Il fondo è dissestato"

  • a
  • a
  • a

La segnalazione risale allo scorso marzo. “Inascoltata”, e allora Marta, ha deciso di inviare una mail al Corriere di Arezzo per segnalare la pericolosità, dovuta al fondo stradale, del cavalcavia sulla 73 che immette in via Leonardo da Vinci. “Percorro questa strada ogni giorno - dice - e quel cavalcavia è sempre più pericoloso. Il fondo stradale è drammaticamente sconnesso”. Lo scorso 2 marzo la segnalazione era stata inoltrata all’ufficio comunale: “Ma la risposta è stata vaga. Mi hanno detto che non ne sapevano niente di quella strada - dice Marta - Per tutta risposta ho fatto notare che quel cavalcavia è in quelle condizioni da molto tempo ed è un’arteria del traffico molto battuta anche e non solo da moto e ciclomotori - mezzi esposti a sinistri in modo ben più grave delle auto che comunque si rovinano pesantemente”.

 

 

Ma le risposte che aveva ottenuto dal Comune non erano state esaustive: “Addirittura c’era stato un rimpallo riguardo alla proprietà della strada. In Comune mi era stato detto che quel tratto di strada era di Anas e Anas che era invece comunale”. Fatto sta che dalle verifiche che abbiamo fatto, abbiamo scoperto che quel cavalcavia che gira sulla destra lungo la 73, è del Comune e che non è nemmeno la prima segnalazione che viene fatta. Sono diversi i cittadini che chiedono di intervenire in quel tratto di strada con una curva a sinistra prima di immettersi in via Leonardo da Vinci, la strada che porta in zona Giotto. Appena qualche settimana fa, c’è stato anche un incidente. Si sono tamponate due auto e una di queste è andata fuori strada. Adesso lo stesso cavalcavia è stato segnalato con alcuni cartelli che indicano il pericolo, ma per il momento non ci sono lavori per ripristinare il fondo stradale come chiede Marta, ma anche tanti altri pendolari che utilizzano il cavalcavia per rientrare in città. “Non sta a me ricordare gli incidenti, anche mortali, che accadono sulle strade quando ci sono dissesti come quello denunciato e non è anche poco, rovinare le autovetture che vista la crisi in cui versiamo è un ulteriore costo da evitarsi”, continua Marta nella sua segnalazione.

 

 

Il problema del cavalcavia è che il fondo stradale è sconnesso e ci sono le buche, che fanno scivolare le auto non è ancora periodo di piogge. La segnalazione a questo punto la giriamo a chi di dovere agli uffici comunali, visto che è di competenza amministrativa. “Mi auguro che possano fare qualcosa - prosegue ancora Marta - Non lo dico solo per me, ma anche per tutte le persone che ogni giorno frequentano quella strada. Evitiamo di piangere qualcuno, penso che prevenire e in questo caso anche curare, sia la migliore cosa. Per tutti gli automobilisti che ogni giorno si immettono in quel cavalcavia”.