Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo punta sui gol "griffati" Gucci. Arriva il Grosseto al Comunale. Conti societari, verso il saldo completo

Riccardo Buffetti
  • a
  • a
  • a

Quella di ieri, venerdì 18 novembre, è stata una giornata importante per il futuro dell’Arezzo. Si è svolta infatti l’assemblea dei soci nel corso della quale è stato approvato il bilancio al 30 giugno 2022. Tra i punti all’ordine del giorno spicca il saldo per il 90 per cento delle perdite del club - tra cui anche pendenze delle passate stagioni - rispettando la programmazione illustrata in precedenza e che vedrà entro fine anno il ripianamento completo. 

Ufficiale, come anticipato nei giorni scorsi, l’ingresso nel consiglio di amministrazione del direttore generale Paolo Giovannini mentre sono state registrate le dimissioni di Cristiano Tromboni. Dunque, il nuovo Consiglio di amministrazione dell’Arezzo è composto dal presidente Guglielmo Manzo, dall’amministratore delegato Sabatino Selvaggio, dal direttore generale Paolo Giovannini e dall’avvocato Remo Cordisco in qualità di consigliere. 
Una fiducia piena grazie anche al sì di Orgoglio Amaranto, i quali soci si erano ritrovati nella serata di mercoledì sera nella sala stampa della stadio Città di Arezzo per decidere sul voto che il comitato doveva esprimere in fase di approvazione del bilancio riferito allo scorso campionato. 
La riunione del comitato ha, tra l’altro, ha avuto molta partecipazione ed è iniziata ricordando con un minuto di silenzio e un lungo applauso in ricordo di Claudio Detti, il tifoso dell’Arezzo prematuramente scomparso nei giorni scorsi.

Dopo uno scambio di riflessioni si è passati al voto per alzata di mano: l’unanimità dei presenti ha approvato il voto favorevole del socio di minoranza sul bilancio. Negli interventi sempre nella serata di ritrovo per Orgoglio Amaranto si è parlato del passaggio di quote dalla Mag alla New Energy per la proprietà dell’Arezzo, in cui i soci hanno ribadito l’apprezzamento per la scelta fatta che va nella direzione di un rafforzamento dell’identità del socio di maggioranza, e sono stati presentati alcuni dei progetti in cantiere per celebrare i cento anni del Cavallino

Parlando di calcio giocato, questa mattina il gruppo della prima squadra affronterà la rifinitura prima della partita che domani vedrà arrivare il Grosseto ad Arezzo, con un volto nuovo in squadra. 

Era a disposizione ancora uno slot per il reparto offensivo e Giovannini pare aver colto tutti di sorpresa con un colpo da novanta. Nella serata di ieri l’Arezzo ha infatti annunciato di aver raggiunto l’accordo con l’attaccante Niccolò Gucci. Classe 1990 e originario di Bagno a Ripoli, Gucci in carriera ha vestito le maglie - alcune da professionista - di Perugia, Borgo a Buggiano, Poggibonsi, Fano, Varese e Pro Patria. 
Con i bustocchi ha ottenuto la vittoria del campionato di serie D 2017-2018 conquistando anche la poule scudetto e disputando la stagione successiva il torneo di Lega Pro prima di passare a Pistoiese (Lega Pro) e Vis Pesaro (Lega Pro). Una carriera che può contare oltre 110 presenze solo in serie D tra campionato, Coppa, playoff e poule scudetto con 47 gol all’attivo.