Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Sr71: lampioni su tutto il tratto di Castiglion Fiorentino, intervento del Comune da 180 mila euro per illuminare le zone buie

Piero Rossi
  • a
  • a
  • a

Novità per la Umbro-casentinese, soprattutto nell’ottica di una maggiore sicurezza degli automobilisti e anche dei pedoni, nei tratti in cui attraversa centri abitati. Sarà infatti completamente illuminato, nei prossimi mesi, il tratto della Strada Regionale 71 che attraversa il territorio castiglionese. Si tratta della principale arteria che attraversa il Comune, dal confine con Arezzo, al Ponte di Cozzano, fino a Mezzavia, dove inizia il territorio di Cortona

Si tratta di una strada a grande scorrimento, interessata da un flusso continuo di traffico, sulla direttrice Arezzo – Perugia, che in mancanza di varianti e bretelle alternative – di cui si parla da decenni – continua a fluire in mezzo ad un'area ormai quasi completamente urbanizzata.
Negli anni molti incidenti, anche gravi, sono avvenuti lungo questo tratto di strada per cui, oltre ad altri accorgimenti legati alla velocità degli automezzi ed alla sicurezza dei pedoni - con marciapiedi, piazzole, semafori e altro – anche l'aspetto della illuminazione notturna assume la sua importanza. 

“Si tratta di una strada regionale – spiega il vicesindaco Devis Milighetti – per cui l'intervento avrebbe dovuto essere fatto insieme alla Regione Toscana, ma per accelerare i tempi abbiamo deciso di intervenire in proprio. Sarà un intervento da 180mila euro, per il quale richiederemo un mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti e speriamo che l'installazione dei lampioni possa avvenire nei prossimi mesi”.

Molta parte del tratto castiglionese della Regionale 71 è già illuminata, soprattutto il segmento dell'arteria che costeggia la collina dominata dalla torre del Cassero, tratto completamente urbanizzato. 

Restano però alcuni tratti più periferici, dall'incrocio con via Adua in direzione di Montecchio, ed anche un tratto verso Arezzo, dopo il Boscatello. 
Saranno installati dei lampioni alla distanza massima di venti metri l'uno dall'altro, come prevede la normativa, e con il finanziamento richiesto si dovrebbero coprire tutte le zone ancora al buio. 

Al massimo potrebbe rimanere senza luci un breve tratto prima di Montecchio, dove non ci sono abitazioni, ma si spera che i soldi bastino anche per questa zona.