Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Buitoni: la storica scritta sparisce dello stabilimento di Sansepolcro, ecco perché. Sostituita dal marchio Del Verde

Esplora:

Davide Gambacci
  • a
  • a
  • a

Buitoni-Sansepolcro: è la fine di un’epoca. Ieri mattina sono iniziate le operazioni di rimozione della storica scritta Buitoni dallo stabilimento di proprietà del gruppo Newlat nella zona industriale biturgense. Una ditta specializzata ha iniziato a pitturare la scritta presente sulla parte più alta dello stabilimento già dai primi anni ‘90: nel pomeriggio, quando le operazioni si sono interrotte, buona parte della scritta era già stata cancellata. 

Al suo posto, nell’arco di pochi giorni, sorgerà il marchio Del Verde di proprietà del gruppo Newlat che vede in testa il patron Angelo Mastrolia. La scritta, un tempo di colore giallo e rosso poi successivamente modificata con la nuova grafica, era presente nello stabile che ospita i silos delle farine per i prodotti da forno: dopo il mancato rinnovo per la concessione del marchio, infatti, questa scritta era l’unica traccia rimasta a Sansepolcro della Buitoni. Storica impresa alimentare nata nel 1827 nel centro storico biturgense, poi spostata nell’area dove oggi sorge il Centro commerciale Valtiberino e da fine anni ’80 nella zona industriale.

La rimozione del marchio Buitoni dallo stabilimento segue il mancato rinnovo della concessione del marchio da parte di Nestlé, proprietaria del brand, dal primo gennaio di quest’anno. Lo stabilimento di Sansepolcro, infatti, ha interrotto la produzione di prodotti alimentari – principalmente pasta secca e prodotti da forno - con il logo Buitoni. Con questa simbolica cancellazione si chiude definitivamente una storia durata quasi due secoli. E’ stata un po’ una sorpresa per tutti poiché nessuno sapeva di questo tipo di operazione, seppure era nell’aria poiché già per troppo tempo – ovviamente dopo il mancato rinnovo – il logo Buitoni è rimasto impresso ed illuminato di notte. 

Una scritta importante, lunga circa 40 metri per oltre 10 metri di altezza. La ditta specializzata, che attraverso una potente gru lavora a diversi metri di altezza, ha utilizzato per coprire la scritta una vernice color verde della stessa gradazione del logo Del Verde. 

“Sentimentalmente, e anche storicamente, un colpo al cuore. Perché si sapeva ormai da inizio anno che prima o poi sarebbe successo. Ma quanto lo vedi con i tuoi occhi, qualcosa tocca”. Le parole sono quelle del sindaco di Sansepolcro, Fabrizio Innocenti che continua: “La storia resta comunque ed è ben impressa nella nostra comunità. Quella scritta resta nel cuore, ma non poteva più essere usata”. Come sindaco, sottolinea Innocenti, “ho a cuore soprattutto una cosa: che l’attività e l’impiego di personale vadano avanti a prescindere dal logo sovraimpresso. Mastrolia si è rivelato fin qui un ottimo imprenditore, rispettando i patti enunciati a suo tempo, ha implementato la struttura, ha ampliato il capannone. In un giorno che per ognuno di noi è velato di tristezza, occorre ripartire da questi segnali. Che come amministrazione comunale monitoreremo con la massima attenzione”.