Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, mancano gli autisti e nasce l'accademia che dà la patente gratis

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Morìa di autisti del trasporto pubblico locale e Autolinee Toscane decide di “crearseli”. Parte anche nell’area sud (Arezzo, Grosseto e Siena), il 1 di febbraio, l’Accademia, offerta formativa gratuita e che fin da subito dà un contratto a tempo determinato a chi partecipa. La prima tranche è cominciata nei giorni scorsi a Firenze e piano piano prenderà anche tutte le altre zone della Toscana. Il problema della mancanza degli autisti - nell’area sud mancano 23 addetti - è storico, da quando praticamente la nuova società è subentrata a novembre 2021. In tutta la Toscana su 383 autisti assunti, ne sono usciti - per vari motivi - 341. Anche in questo periodo, c’è richiesta di autisti. E così, come è successo l’anno scorso, anche quest’anno Autolinee Toscane offre la possibilità di conseguire la patente per guidare. Tre sono le novità quest’anno. La prima è che le nuove classi sono miste under 29 e over 29. L’altra novità è che debutta lo spin-off “Accademia CQC”: in pratica, una classe-lampo riservata a chi ha già la patente D e deve conseguire solo la carta di qualificazione del conducente, necessaria per guidare i mezzi del trasporto pubblico. Un’iniziativa che ha preso il via dalla primavera scorsa proprio per cercare di solleticare chi è senza lavoro ad intraprendere la carriera di autisti. Ma perché adesso è così difficile reclutare conducenti? “E’ un problema che non riguarda solo l’area aretina, ma tutta la Toscana e anzi tutta Italia - dicono da Autolinee Toscane -Purtroppo è un lavoro che richiedere turni anche durante i giorni festivi e la gente, soprattutto i giovani, sono più restii a lavorare quando gli altri fanno festa”.

Servizio completo sul Corriere di Arezzo di giovedì 26 gennaio