Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terza Giostra, a Confcommercio non piace

Anna Lapini (Confcommercio)

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

A Confcommercio la terza Giostra del Saracino non piace. E si appella al Consiglio comunale perché venga presa una decisione consapevole e responsabile. Le perplessità sulla giostra straordinaria  del 27 agosto per il Giubileo, sono espresse da Anna Lapini, presidente di Confcommercio Toscana.  “È in gioco - dice - una parte importante della stagione turistica, a cui sono legate le sorti di tante imprese e di tanti lavoratori”. Secondo Lapini: “Piazza Grande resterà prigioniera di impalcature e transenne dal 16 agosto fino a tutta la prima settimana di settembre. Questo significa che le imprese e i pubblici esercizi dell'area avranno minore visibilità, meno spazio per posizionare fuori i tavoli, meno possibilità di promuoversi. Sono fatti traducibili matematicamente, in termini di fatturato perduto”. E “salteranno le quattro date già programmate di “Notti sotto le stelle”. La domanda finale è: "A chi giova?" ARTICOLI SULLA TERZA GIOSTRA SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 26 FEBBRAIO