Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ricchi si diventa, eleganti si nasce

default_image

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Il sindaco in bermuda cacciato dal ristorante perché l'abito è stato considerato indecoroso. Il caso di Viareggio ha subito polarizzato l'attenzione dei social e dei media. E tutti si interrogano se, nel Terzo millennio già iniziato, sia giusto o meno imporre ancora delle regole nel vestire. Certo, a guardare bene quel che si trova in giro nelle nostre città, d'estate come d'inverno, la meraviglia che qualcuno ancora si meravigli di certi modi di vestire e che qualcun altro scelga addirittura di allontanare un cliente è davvero grande. Siamo nell'epoca del trionfo delle infradito; dei pantaloni a bracarella; delle mutande in bella vista; delle scarpe da ginnastica zozze e puzzolenti indossate senza lacci e senza calzini; e dell'invasione dei petti nudi supertatuati alla Gianluca Vacchi. Per cui, un paio di bermuda stoppato all'ingresso di un locale non poteva che diventare davvero una notizia di portata nazionale. Ma l'errore che si sta commettendo è polarizzare l'attenzione solo su quel pantaloncino corto e non sulle parole pronunciate dal protagonista di questa vicenda per commentare la cacciata: “E' stato umiliante” - ha dichiarato il sindaco di Viareggio Giorgio del Ghingaro in un'intervista rilasciata al collega Marco Gasperetti del Corriere della Sera - perché “ero vestito con abiti firmati per quasi mille euro complessivi. Anzi: duemila con l'orologio che fa parte dell'abbigliamento. Dunque affatto da straccione. Mi hanno buttato fuori per un paio di pantaloni al ginocchio pagati 250 euro”. Orbene, caro sindaco, ci dispiace per lei e per i suoi bermuda, ma se è davvero così, per quanto ci riguarda, non possiamo esprimerle la nostra solidarietà. E non perché siamo dei bacchettoni amanti del pantalone lungo. Il suo vero problema, infatti, non sono i bermuda e il mal vestire, ma è la totale mancanza di Eleganza con la E maiuscola. Perché - non sono parole nostre, ma di Honoré De Balzac che proprio sull'eleganza scrisse un lungo trattato - ricchi si diventa, eleganti si nasce. Sergio Casagrande Twitter: @essecia