Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Funerali di Stato. Applausi per Salvini, Di Maio e Mattarella. Bagnasco: "La città non si arrende"

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Sabato 18 agosto all'insegna del dolore, per Genova e per l'Italia intera, in occasione dei funerali di Stato per 18 delle vittime del crollo del ponte Morandi. Alla Fiera di Genova, dove sono state celebrate le esequie, un applauso della folla ha accolto l'ingresso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che si è avvicinato ai parenti delle vittime per esprimere il suo cordoglio. Insieme al capo dello Stato, prendono parte alla cerimonia anche il presidente del consiglio Giuseppe Conte e i due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Lunghi applausi di ringraziamento anche all'indirizzo dei vigili del fuoco e di tutti i soccorritori, che hanno voluto dare l'ultimo salute a quelle persone che hanno estratto senza vita dalle macerie del ponte. "Il viadotto - ha detto il cardinale e vescovo di Genova Bagnasco nell'omelia -  è crollato; non era solo un pezzo importante di autostrada, ma una via necessaria per la vita quotidiana di molti, un'arteria essenziale per lo sviluppo della città. Genova però non si arrende".