Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

A fine settembre inizia la demolizione del ponte crollato

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Fra un mese (indagini e burocrazia permettendo) dovrebbe partire la demolizione di ciò che resta del ponte Morandi a Genova. Lo ha detto, dopo la riunione con Autostrade per l'Italia e il sindaco Marco Bucci, il Governatore della Regione Liguria, Giovanni Totiche è anche Commissario all'emergenza. Il moncone Est (nella foto sotto, quello che s'incontra per primo venendo da Rapallo) andrà giù in una giornata utilizzando piccole cariche di esplosivo. Le sue macerie travolgeranno 150 dei 251 appartamenti delle palazzine sottostanti di via Fillak e via Porro. Per il troncone di Ponente (nella foto in alto), si procederà con lo smontaggio al quale lavoreranno due gru. Ci vorranno venti giorni. Toti e Bucci hanno anche scritto una lettera al premier Conte per chiedergli un provvedimento per Genova (con relative risorse economiche) che permetta di andare oltre i circa 30 milioni stanziati nei primi giorni. Autostrade per l'Italia ha parlato di "riunione costruttiva" e ha annunciato un allargamento della gratuità dei pedaggi nel nodo genovese secondo modalità che verranno comunicate domani. Il tema della ricostruzione, invece, non è stato affrontato.