Arezzo, Coronavirus: il caso di Cà Raffaello, il paese di Guerrina stretto nella zona rossa

Exclave

Arezzo, Coronavirus: il disagio di Cà Raffaello (Toscana), il paese di Guerrina stretto nella zona rossa

08.03.2020 - 12:12

0

Coronavirus e zone rosse indicate nel decreto del governo Conte: in provincia di Arezzo si verifica la strana situazione di Cà Raffaello, lembo di Toscana incluso nel territorio dell'Emilia Romagna. Si dice exclave e significa, nella sostanza, che un paese con i suoi abitanti (circa cento in questo caso) rappresenta un'isola all'interno di un'altra regione. La provincia di Arezzo non è zona rossa, mentre l'Emilia Romagna sì. Lo stop agli spostamenti pone problemi immaginabili.

Cà Raffaello, comune di Badia Tedalda, da sabato sera 7 marzo si interroga sulle ripercussioni logistiche e pratiche che il divieto di uscire e entrare dai confini implicherà. Situazione ancora in via di interpretazione, con il testo del decreto che sarà applicato rigorosamente, par di capire, ma anche tenendo conto del buon senso, nella parte in cui si specifica che saranno consentiti "gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero spostamenti per motivi di salute". Il sindaco Alberto Santucci sta affrontando il caso.

Il figlio di Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa il primo maggio 2014, è stato fatto rientrare presso l'abitazione dei nonni, a Cà Raffaello, da Novafeltria (paese della Romagna di cui era originaria la mamma) dove si trovava presso gli zii. Questo per evitare problemi che potrebbero insorgere con l'istituzione di blocchi, o comunque in attesa che la situazione si chiarisca.

Cà Raffaello è il paese dove viveva Guerrina Piscaglia con il marito Mirko Alessandrini e dove la donna sparì il 1 maggio 2014. Fu vista per l'ultima volta camminare lungo la strada provinciale Marecchiese 258, strada che presenta la singolarità di veder interrompere, resa evidente dai cartelli, la giurisdizione della Toscana, per poi riprenderla, lungo il percorso verso Rimini.

La vicenda di Guerrina, che quel giorno si dirigeva alla canonica, si è conclusa con la condanna in via definitiva di Gratien Alabi Kumbayo, sacerdote congolese del paese, a 25 anni di reclusione per omicidio volontario e distruzione di cadavere.

A rendere più delicata in questo momento la situazione a Cà Raffaello e della popolazione c'è il fatto che non esiste più un negozio di alimentari né la farmacia, con la dottoressa che arriva al paese due volte la settimana. Interrogativi e preoccupazioni.

Luca Serafini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, sono in viaggio per rientrare in Italia gli studenti bloccati in Honduras
La buona notizia

Coronavirus, sono in viaggio per rientrare in Italia gli studenti bloccati in Honduras

Sono in viaggio per rientrare in Italia i 34 studenti italiani bloccati in Honduras dall'emergenza Coronavirus. Tra loro le due diciassettenni senesi Ginevra Brogi e Roberta Gambassi ed una di Montevarchi, Miriam Belkarmi.  Tutti gli studenti sono stati fatti salire su un pullman, muniti di mascherine di protezione, mantenendo per quanto possibile distanze di sicurezza. All'aeroporto di San Pedro ...

 
Fontana visita il nuovo ospedale degli alpini a Bergamo

Fontana visita il nuovo ospedale degli alpini a Bergamo

(Agenzia Vista) Bergamo, 01 aprile 2020 Fontana visita il nuovo ospedale degli alpini a Bergamo Le immagini del presidente lombardo Fontana in visita al nuovo ospedale degli alpini a Bergamo Fonte Lnews Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Gerry Scotti promuove la nuova App della regione Lombardia con il vicepresidente Sala

Gerry Scotti promuove la nuova App della regione Lombardia con il vicepresidente Sala

(Agenzia Vista) Milano, 01 aprile 2020 Gerry Scotti promuove la nuova App della regione Lombardia con il vicepresidente Sala Il consueto punto stampa della Regione Lombardia sull'emergenza Coronavirus. Gerry Scotti promuove la nuova App della regione Lombardia per mappare i positivi al telefono con il vicepresidente Sala Fonte Lnews Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Gallera: "Dati positivi, rimanere a casa per non vanificare sforzi"

Gallera: "Dati positivi, rimanere a casa per non vanificare sforzi"

(Agenzia Vista) Milano, 01 aprile 2020 Gallera: "Dati positivi, rimanere a casa per non vanificare sforzi" Il consueto punto stampa della Regione Lombardia sull'emergenza Coronavirus. Gallera: "Dati positivi, rimanere a casa per non vanificare sforzi" Fonte Lnews Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Claudio Brachino con un video spiega la separazione da Mediaset: "Dopo 32 anni non c'era più gas"

Claudio Brachino, 60 anni

TELEVISIONE

Claudio Brachino con un video spiega la separazione da Mediaset: "Dopo 32 anni non c'era più gas"

"Emotivamente per me è un giorno che ricorderò a lungo questo 31 marzo 2020 perché  è stato il mio ultimo giorno di lavoro in Mediaset” inizia così il video su facebook di ...

02.04.2020

Lucio Presta attacca duramente Barbara d'Urso: "Produce orrore televisivo"

Lucio Presta, 60 anni

LA POLEMICA

Lucio Presta attacca duramente Barbara d'Urso: "Produce orrore televisivo"

Tutti contro Barbara d'Urso. Tra preghiera in diretta con Salvini (clicca qui), il consiglio della varechina per pulire le zampe dei cani (clicca qui) e la petizione online ...

02.04.2020

Grande Fratello Vip 4, Paolo Ciavarro è il quarto finalista: il verdetto nella notte

Reality

Grande Fratello Vip 4, Paolo Ciavarro è il quarto finalista: il verdetto nella notte

Il verdetto arriva a notte fonda. E' l'ultimo di una puntata ricca di colpi di scena. Il televoto flash ha portato alla terza eliminazione della serata della semifinale del ...

02.04.2020