Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Asilo devastato da baby vandali, prosciolto presunto "boss"

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Asilo devastato dai vandali a Camucia, prosciolto il presunto "boss" della baby gang, l'unico maggiorenne accusato di aver dato vita alla impressionante scorreria nella scuola di via XXV Aprile. Il fatto risale all'inizio di aprile del 2018 quando i locali del nido e della materna del popoloso centro nel comune di Cortona vennero resi inutilizzabili dagli effetti dell'incursione: estintori azionati nelle aule, latte e pomodoro sulle pareti, arredi e materiale didattico rovinati. I carabinieri svolsero indagini e individuarono un gruppetto di giovanissimi. Nel gruppo c'era anche un ventenne figlio di marocchini, con precedenti, che venne accusato di danneggiamenti aggravati e interruzione di pubblico servizio. Il ragazzo, con una memoria depositata dall'avvocato Francesco Valli ha dimostrato che quel giorno - quando un testimone sostiene di averlo visto nei pressi della scuola - non poteva trovarsi lì perché era convalescente dopo un intervento al menisco, deambulava male, con tutore e stampelle. Il gip Angela Avila ne ha preso atto e ha archiviato la sua posizione. Il giovane ora annuncia la richiesta danni nei confronti del testimone che aveva messo a verbale di averlo riconosciuto con certezza. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 29 GIUGNO