Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Stop ai disagi dei pendolari per i treni alta velocità": Ceccarelli scrive al ministro Toninelli

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

Intervenire per limitare i disagi dei pendolari causati dal proliferare dei treni alta velocità sui binari regionali. L'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli ha scritto una lettera al ministro Danilo Toninelli e al gruppo Fs chiedendo di poter avviare un confronto su un tema che tocca migliaia di utenti dei treni toscani. "Da mesi continuo a recepire segnalazioni - scrive Ceccarelli - da parte di cittadini e di amministratori pubblici. Sulla linea aretina il servizio cadenzato, su cui si era faticosamente costruito un sistema integrato ferro-gomma in tante stazioni, è stato smantellato, perdendo le corrispondenze fra i vari vettori. I treni modificati nell'orario non si contano più, da quelli come il 6604 Chiusi Chianciano Terme-Pistoia che dal Valdarno porta a Firenze quasi un migliaio di persone, a treni apparentemente meno significativi, come il 6583 Prato Centrale-Firenze Campo Marte che, posticipato di soli cinque minuti, ha messo in crisi decine di persone impossibilitate ad entrare in orario al lavoro".