Piter dal carcere: "Voglio rivedere il mio cane"

SANSEPOLCRO

Uccise Katia: battezzato in carcere
e il 29 gennaio Piter in Cassazione

01.09.2019 - 12:29

0

Fissato per il 29 gennaio 2020 il giudizio della Cassazione per Piter Polverini, 27 anni, l'impiegato della Sisal di Arezzo che ha ucciso a martellate Katia Dell'Omarino nella notte tra 11 e 12 luglio 2016 a Sansepolcro. Condannato in primo grado (rito abbreviato) a 16 anni, poi ridotti a 14 in appello, è rinchiuso nel carcere di Orvieto dove ha abbracciato la fede evangelica (è stato battezzato), fa palestra (ha perso dieci chili), lavora nella cucina e si comporta come un detenuto modello.

Secondo la difesa (avvocati Mario Cherubini e Piero Melani Graverini) la pena per il giovane residente a San Giustino (Perugia), va ulteriormente ridotta. Si fa leva sulla semi infermità mentale che finora è stata ritenuta equivalente rispetto all'aggravante della minorata difesa, il fatto cioè che la vittima fosse nella impossibilità di chiedere aiuto, in zona isolata, al buio. Il cadavere venne ritrovato al mattino sul greto del torrente Afra alla periferia di Sansepolcro. Dopo essersi appartati in auto per un rapporto sessuale ci fu una lite sul pagamento, per dieci euro. Il giovane, fino a quel giorno mite, esplose in una furia omicida per il timore che la donna potesse rivelare di quell'incontro. Uccisa la donna, scappò e venne smascherato solo a settembre con il dna. Per la difesa la minorata difesa della vittima non è contestabile, perché sarebbe stata proprio la donna a condurlo in quel luogo.

Il delitto è stato qualificato come omicidio volontario d'impeto, commesso senza crudeltà. La famiglia della vittima, anziana mamma e fratello, avrebbe diritto a un risarcimento che non ha visto. Furono i carabinieri a risolvere il giallo, prima con indagini tradizionali poi con la comparazione del profilo genetico di Piter con quello delle tracce biologiche trovate sul corpo della 39enne e sul luogo del delitto. Katia venne presa a pugni, poi il tentativo di strozzamento e le martellate.

Il giovane, dice chi gli è vicino, attende il giudizio finale serenamente, consapevole di dover pagare per quanto commesso. La perizia psichiatrica indicò un latente disturbo della personalità esploso nella particolare circostanza.

ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 1 SETTEMBRE

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'Italia salva 90 migranti. La Ocean Viking ne soccorre altri 48

L'Italia salva 90 migranti. La Ocean Viking ne soccorre altri 48

Roma, 17 set. (askanews) - Salvati altri 90 migranti dalla Guardia Costiera italiana che nella notte ha soccorso un barchino in piena area di responsabilità maltese. Le unità navali messe a disposizione dalla Guardia Costiera italiana arrivate in area, dopo aver intercettato il barchino, hanno confermato le precarie condizioni di galleggiabilità del mezzo e hanno trasferito a bordo i migranti. ...

 
Roma si accende con Videocittà, festival di immagini in movimento

Roma si accende con Videocittà, festival di immagini in movimento

Roma, 17 set. (askanews) - Per il secondo anno consecutivo Roma si illumina con Videocittà, il festival delle immagini in movimento, una straordinaria serie di proiezioni su palazzi, monumenti e piazze, mostre immersive, talk, installazioni, performance e rassegne che accenderanno la Capitale storica del cinema e dell'audiovisivo italiano, che oggi deve misurarsi, come ha spiegato Francesco ...

 
Sace Simest si digitalizza, spinta online all'export delle Pmi

Sace Simest si digitalizza, spinta online all'export delle Pmi

Milano, 17 set. (askanews) - Secondo Sace Simest tra le 87.000 piccole e medie imprese manifatturiere italiane ce ne sono ancora tantissime, con prodotti talvolta eccezionali, che esportano solo saltuariamente o che non si sono mai affacciate su mercati esteri. Per questo il gruppo controllato da Cassa Depositi e Prestiti ha sviluppato sacesimest.it, nuovo portale unico che si propone di ...

 
Autostrade, Toti: "Paese ha bisogno di giustizia e non di vendette"

Autostrade, Toti: "Paese ha bisogno di giustizia e non di vendette"

(Agenzia Vista) Liguria, 17 settembre 2019 Autostrade, Toti: "Paese ha bisogno di giustizia e non di vendette" "Paese ha bisogno di giustizia e non di vendette". Lo ha detto il governatore ligure e leader di 'Cambiamo!' Giovanni Toti, a margine di un incontro istituzionale a Genova, commentando le evoluzione dell'inchiesta sui presunti report falsi che coinvolge Aspi e Spea / Courtesy Giuseppe ...

 
"La professione del fabbro va tutelata", l'appello lanciato durante la Biennale dell'arte fabbrile

Stia

"La professione del fabbro va tutelata", l'appello lanciato durante la Biennale dell'arte fabbrile

"Il fabbro non è una figura professionale riconosciuta e stiamo lavorando (insieme ad un’agenzia formativa) per farla inserire nel catalogo delle figure professionali. Anche ...

31.08.2019

La Compagnia del Polvarone al Ferragosto Puggiulino con la commedia "La calunnia è un venticello"

Arezzo

Compagnia del Polvarone: in scena "La calunnia è un venticello"

Tradizionale appuntamento del Ferragosto Puggiulino di Arezzo con la Compagnia del Polvarone, che come consuetudine da alcuni anni presenta proprio a Le Poggiola l’anteprima ...

16.08.2019

Torna il Concorso Polifonico Internazionale ad Arezzo

Dal 17 al 24 agosto

Torna il Concorso Polifonico Internazionale ad Arezzo

La musica polifonica internazionale si incontra ad Arezzo: dal 17 al 24 agosto, la Fondazione Guido d’Arezzo rinnova l’appuntamento con il Concorso Polifonico Internazionale ...

11.08.2019