Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ferrini: "Così ho ucciso Maria"Confessione piena dal gip

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Piena confessione davanti al gip per Federico Ferrini, 37 anni, accusato per l'omicidio di Maria Aparecida Venancio de Sousa. Alle 9.30 di questa mattina, lunedì 9 settembre, l'imprenditore agricolo del Casentino è arrivato dal carcere per l'udienza di convalida. Ha deciso di rispondere alle domande del giudice Fabio Lombardo. Una linea scelta assieme all'avvocato Gionata Giannini. Venerdì scorso dopo essere crollato davanti alla polizia, ammettendo le sue responsabilità dinanzi a indizi schiaccianti, Ferrini si era chiuso nel silenzio quando in questura è arrivato il legale. Una pausa di riflessione, poi la decisione di collaborare. Riferendo i rapporti con la brasiliana sessantenne, il lungo appostamento sotto casa la notte del delitto, la lite, le botte in testa con un lungo scalpello/piede di porco, la corda stretta intorno al collo. Il movente, secondo l'uomo: lo ricattava, voleva soldi o avrebbe detto in giro che andava a prostitute e questo poteva nuocere alla sua immagine e alla nuova relazione sentimentale che aveva intrecciato.