Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E45 riaperta a tutti i camion, viadotto sicuro

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

La E45 riapre a tutti i camion, fino al peso massimo di 44 tonnellate. Alle 16 di oggi, giovedì 3 ottobre, il transito torna regolare. La procura della repubblica di Arezzo ha autorizzato Anas a consentire il passaggio di tutti i camion sul viadotto Puleto che la perizia del professor Claudio Modena ha ritenuto sicuro. "Non esiste rischio crollo": questa la conclusione. Il tempo di sistemare la cartellonistica e adeguarsi alle prescrizioni, poi il traffico merci potrà scorrere come prima dello stop del 16 gennaio 2019 quando scattò il sequestro. Forti i disagi e i danni economici per le imprese, nonostante le successive riaperture prima al traffico leggero, in febbraio, e poi ai mezzi fino a 30 tonnellate, a luglio. Dal Puleto oltre la metà del traffico merci che transita è proprio quello fino a 44 tonnellate, finora vietato e costretto su scomode viabilità alternative: trasporto di inerti, cemento, frutta, carburanti, collettame. Non è ancora chiaro come si sia espresso il perito sulle condizioni del viadotto nel comune di Pieve Santo Stefano, tra Verghereto e Valsavignone, a inizio anno. Se c'era effettivamente rischio crollo come ravvisarono gli ingegneri della procura di Arezzo. Udienza preliminare il 25 ottobre davanti al giudice Piergiorgio Ponticelli. Furono i segni di ammaloramento nella struttura segnalati dagli ingegneri della procura a far scattare il drastico provvedimento, disposto dallo stesso gip. A occhio nudo la situazione di presentava allarmante. Le prove e i saggi effettuati successivamente, oltre a certe opere di miglioria, hanno scongiurato rischi. Sul tratto sono ripresi i lavori di manutenzione, in ritardo rispetto al previsto e già programmati prima dello stop di gennaio, per consolidare il ponte. Limite di velocità a 40 e restringimento della carreggiata. Non possono passare i veicoli per il trasporto eccezionale. Ma la riapertura a tutti i camion fa tirare un sospiro di sollievo all'economia. ARTICOLO DI LUCA SERAFINI SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 3 OTTOBRE