Arrestati gli spacciatori del GiottoNigeriani del centro di accoglienza

AREZZO

Arrestati gli spacciatori del Giotto
Nigeriani del centro di accoglienza

19.10.2019 - 10:39

0

Quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Arezzo nei confronti di altrettanti cittadini nigeriani, di età compresa tra i 22 ed i 27 anni, indagati per spaccio di stupefacenti. L’indagine è stata avviata dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo lo scorso mese di  maggio, come risposta alle numerose ed allarmanti segnalazioni fatte dai residenti della zona del Parco Giotto che riferivano di una vasta ed incessante attività di spaccio di droga posta in essere da un gruppo di stranieri di colore.

Sin dalle prime battute le investigazioni, sviluppate anche in maniera tradizionale con discreti servizi di osservazione svolti sia di giorno che di notte, hanno permesso di individuare gli autori dell’illecita attività in un gruppo di cittadini nigeriani richiedenti asilo ed ospitati presso una struttura di accoglienza gestita da una cooperativa onlus del capoluogo.

I numerosi appostamenti svolti in strada e nell’area verde, hanno consentito l’individuazione e l’identificazione dei pusher responsabili di centinaia di cessioni giornaliere di droga a beneficio di assuntori maggiorenni e minorenni, anche nelle vicinanze di alcuni istituti scolastici. L’attività svolta dai carabinieri ha permesso di recuperare in pochi mesi oltre 50 grammi di eroina, la cui particolarità era quella di essere confezionata in dosi di forma sferica con carta assorbente e cellophane azzurro, e di sottoporre, inoltre, a sequestro denaro contante per più di € 2.200, provento dello spaccio.

L’intera indagine è stata rafforzata da operazioni di natura tecnica, durante le quali i militari sono stati in grado di quantificare un traffico di almeno 3.500 dosi di eroina, vendute cadauna rispettivamente a 15 o 20 euro, a secondo della grammatura.

Le risultanze investigative descritte, sono state confermate dalla locale Procura della Repubblica che, in base al chiaro quadro indiziario emerso nei confronti degli indagati, ha richiesto ed ottenuto le ordinanze cautelari emesse dal G.I.P. del Tribunale di Arezzo, in corso di esecuzione già dalle prime ore di oggi. Due dei quattro componenti della banda sono stati rintracciati in mattinata, arrestati e condotti dai carabinieri alla Casa Circondariale del capoluogo, ad un terzo il provvedimento restrittivo è stato notificato al Carcere di Prato dove il giovane si trova ristretto per altra causa, mentre il quarto uomo è risultato al momento irreperibile ed è attivamente ricercato.

  

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Colori 1 Minuto_I musei a cielo aperto sui luoghi del Muro di Berlino

Colori 1 Minuto_I musei a cielo aperto sui luoghi del Muro di Berlino

(Agenzia Vista) Berlino, 15 novembre 2019 Colori 1 Minuto_I musei a cielo aperto sui luoghi del Muro di Berlino La capitale tedesca ha celebrato la rivoluzione pacifica che fece cadere la barriera che ha separato la Germania e l'Europa dal 1961 al 1989. Le immagini dai musei a cielo aperto sui luoghi del Muro. La Bernauer Straße è uno dei luoghi più emblematici della divisione della città, oggi ...

 
Camera con Vista sotto l'acqua. Su La7

Camera con Vista sotto l'acqua. Su La7

(Agenzia Vista) Roma, 15 novembre 2019 Camera con Vista sotto l'acqua. Su La7 Ecco l'anticipazione di Camera con Vista, il programma di Alexander Jakhnagiev. In onda su La7 domenica alle 10.25 e in replica lunedì alle 01.40 Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
ArcelorMittal, Barbagallo (UIL): “Di questa vicenda, sindacati sono vittime”

ArcelorMittal, Barbagallo (UIL): “Di questa vicenda, sindacati sono vittime”

(Agenzia Vista) Roma, 15 novembre 2019 ArcelorMittal, Barbagallo (UIL): “Di questa vicenda, sindacati sono vittime” “In questa vicenda di questo funerale della siderurgia del nostro Paese, le organizzazioni sindacali sono vittime”, così il segretario generale UIL, Carmelo Barbagallo, a margine dell’incontro con il Ministro dello Sviluppo, Patuanelli. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
ArcelorMittal, Landini (CGIL): “Abbiamo chiesto ad azienda di ritirare revoca”

ArcelorMittal, Landini (CGIL): “Abbiamo chiesto ad azienda di ritirare revoca”

(Agenzia Vista) Roma, 15 novembre 2019 ArcelorMittal, Landini (CGIL): “Abbiamo chiesto ad azienda di ritirare revoca” “Noi abbiamo formalmente chiesto a Mittal di ritirare la revoca e di venire ad un tavolo con il sindacato. Lo scudo crediamo che debba essere reinserito”, così il segretario generale CGIL, Maurizio Landini, a margine dell’incontro con il Ministro dello Sviluppo, Patuanelli. Fonte: ...

 
"Genesis", il tecno-thriller dello scrittore aretino Gianlorenzo Casini

Arezzo

"Genesis", il tecno-thriller dello scrittore aretino Gianlorenzo Casini

Alla fine del XXI secolo la replicazione umana è realtà e vi fa ricorso regolarmente un’umanità sempre più alienata. Solo uno strumento pare in grado di individuare chi ne fa ...

10.11.2019

Alle Fornaci "Romeo e Giulietta. L'amore è saltimbanco"

Terranuova Bracciolini

"Romeo e Giulietta. L'amore è saltimbanco"

La famosa tragedia shakespeariana di Romeo e Giulietta diventa Commedia dell’Arte e la Tosca di Puccini si trasforma in una fiaba per bambini: sono questi gli appuntamenti ...

07.11.2019

Sudwave Festival , la seconda giornata

Arezzo

Sudwave Festival , la seconda giornata

“Un festival più verde”: questo il titolo dell’incontro di venerdì 8 novembre, alle ore 15 al Circolo Artistico, per il secondo giorno di Arezzo Sudwave Festival & Convention....

07.11.2019