Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ladri brindano ai furti e dormono nella casa, poi via in taxi: uno è in fuga

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

I ladri hanno brindato ai furti versandosi vino nei calici, poi hanno acceso il fuoco, si sono addormentati nei letti della casa presa di mira e hanno pure fatto la doccia. Nuovi particolari sul caso avvenuto ad Arezzo, nella zona di San Polo, dove i proprietari di una villetta, al mattino, recandosi alla casa di campagna l'hanno trovata occupata. Ne è nato un inseguimento, con tanto di ulteriore furto di auto da parte dei malviventi, una Rav 4 sottratta ad una signora, quindi l'epilogo in città, in via Buonconte da Montefeltro, dove la Volante e la Mobile hanno acciuffato due dei tre ladri. Sono albanesi, clandestini. Alla fine per scappare avevano chiamato un taxi, ma sono stati intercettati. Uno di loro, fiutato il rischio, ha chiesto al tassista una sosta e si è dileguato. Per gli altri due dopo la convalida dell'arresto è stata disposta una misura cautelare: arresti domiciliari ad uno, divieto di dimora in provincia di Arezzo all'altro. Recuperata refurtiva di altri furti e una macchina, una "147" anch'essa rubata, parcheggiata fuori dalla villetta dove i tre si erano insediati. Per entrare hanno forzato un cancello poi con la scala sono passati da una finestra che hanno messo ko. La polizia ha trovato nell'abitazione i bicchieri di vino vuoti, i letti sfatti, il fuoco ancora acceso e l'acqua al bagno che scorreva. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 29 NOVEMBRE