Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, nuovo atto intimidatorio in via Piave. Colpita la sede di Oxfam: "Oxfam raus"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Nuovo atto intimidatorio venerdì 3 gennaio in via Piave ad Arezzo fuori dalla sede cittadina di Oxfam, dove nella notte è comparsa la scritta “Oxfam raus”.  “Si tratta di un atto che si commenta da solo e non vogliamo enfatizzare, ma che resta grave e denunceremo a breve alla autorità competenti, soprattutto dopo l'inaccettabile episodio che alla vigilia di Natale aveva visto la comparsa di volantini xenofobi diretti alla comunità straniera che vive e lavora a Saione – ha detto il direttore dei Programmi in Italia di Oxfam, Alessandro Bechini –  A questo clima di intolleranza continueremo ogni giorno a contrapporre senza paura l'impegno dei nostri operatori che offrono, attraverso il nostro Community Center,  un aiuto concreto a tante famiglie straniere e italiane in difficoltà. Convinti che l'unico modello possibile sia quello di una società aperta e inclusiva, ispirata a valori di convivenza positiva e solidarietà”. LEGGI ANCHE L'arcivescovo Fontana su Saione Volantini razzisti nel quartiere multietnico Saione il parroco dall'altare contro i razzisti