Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Liquidazione Bronchi, la decisione del Gip: altri due mesi di indagini

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

L'ultimo filone d'indagine su Banca Etruria, quello sulla liquidazione Bronchi, resta aperto. Il gip del tribunale di Arezzo, Piergiorgio Ponticelli, ha disposto un supplemento d'inchiesta nei confronti dei 12 indagati, tra i quali c'è anche Pierluigi Boschi, padre dell'ex ministro Maria Elena, all'epoca dei fatti vicepresidente dell'istituto di Via Calamandrei. Altri due mesi durante i quali la Procura - che si era già espressa per l'archiviazione delle posizioni di tutti gli indagati - sarà chiamata ad approfondire la richiesta di approfondimenti su alcuni aspetti legati all'indagine. Il fascicolo aperto riguarda la decisione del cda di Banca Etruria sulla liquidazione di un milione e 200 mila euro lordi - 700 mila netti - che fu erogata nel 2014 all'ex direttore generale Luca Bronchi.