Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, colpi di ascia contro porta della chiesa con il morto dentro: due minori nei guai

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Colpi d'ascia contro il portone della chiesa parrocchiale con all'interno la salma di un defunto, due minorenni denunciati dai carabinieri. E' successo a Cetica, nel comune di Castel San Niccolò, in Casentino.  Sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena, ad intervenire a Cetica, dove era stato segnalato il danneggiamento del portone principale in legno della Chiesa parrocchiale, splendido e antico edificio religioso della provincia di Arezzo. Nella circostanza erano stati notati due giovani allontanarsi a bordo di un ciclomotore. La descrizione dei due veniva fornita dai parenti di un defunto del luogo, la cui salma riposava all'interno della Chiesa in attesa del funerale, particolare che ha reso la vicenda ancora più fastidiosa. Ai Carabinieri del pronto intervento essi riferivano infatti che due giovani, senza alcun apparente motivo, con un'ascia, avevano danneggiato il portone principale scappando via appena notati. In breve tempo i carabinieri postisi sulle loro tracce li rintracciavano, scoprendo che si trattava di due minori di cui uno con precedenti di polizia. Ammettevano le loro responsabilità dichiarando però di non sapere della presenza della salma all'interno della chiesa. Il danno è in corso di quantificazione e a carico dei due è scattata la denuncia a piede libero alla Procura per i Minorenni di Firenze per furto in concorso (avevano infatti asportato prima l'ascia da un ripostiglio esterno alla Chiesa) e danneggiamento in concorso.