Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, colpo alle Poste: ladri in fuga con i soldi delle pensioni, in parte danneggiati

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Assalto con esplosione alle Poste di Pratantico, il bottino è ingente ma la cifra inizialmente diffusa dagli inquirenti, centomila euro, viene adesso corretta dopo successive verifiche compiute da polizia e dirigenti dell'ufficio. Il dispositivo dell'ufficio postale alle porte di Arezzo, viene ora precisato dalla questura, era stato caricato con circa 65 mila euro in vista del pagamento delle pensioni. (Guarda le foto dell'assalto) Di quel considerevole importo, però, una buona parte è rimasto sul posto, danneggiato dallo scoppio provocato ad hoc dall'acetilene con una scintilla e dal meccanismo di protezione anti furto con il getto di inchiostro. Il furto è stato messo a segno alle 23.30 circa di ieri e fino a stamani non sono state trovate nel territorio auto rubate abbandonate, utilizzate dalla banda, probabilmente composta da quattro elementi. Nessuna traccia della macchina bianca, una Golf, vista da alcuni testimoni. Indagini serrate da parte della Squadra Mobile della Questura. Gli autori del raid sono malviventi esperti che hanno studiato con cura l'azione. Non un colpo improvvisato. Sul posto trovata la bombola utilizzata per inserire l'acetilene nel postamat. Si fruga nelle telecamere della videosorveglianza della zona per ottenere delle immagini riconducibili agli autori del ricco furto.