Arezzo, lettere anonime erotiche contro avvocatessa e collega: scoperto "corvo"

Donata Pasquini, avvocato e consigliere comunale

Diffamazione

Arezzo, lettere anonime erotiche contro avvocatessa e collega: scoperto "corvo"

17.02.2020 - 05:40

0

Lettere anonime a sfondo erotico contro avvocatessa e collega. Uno stillicidio di messaggi imbarazzanti recapitati negli uffici di altri legali, ma anche appiccicati alle vetrine di negozi e spediti a familiari. Un incubo durato mesi e mesi per Donata Pasquini, stimata avvocatessa del foro di Arezzo, ex consigliere dell’Ordine, consigliere comunale di Ora Ghinelli. Si è vista bersagliata senza motivo, colpita nell’onore, fatta oggetto di affermazioni senza fondamento che hanno messo a soqquadro la sua vita privata. Le indagini scattate dalla sua querela hanno permesso di risalire al presunto aurore delle missive. A giorni sarà celebrato il processo. Intanto il tormento diffamatorio è terminato.

La storia è ambientata tra Arezzo e un paese della Valdichiana. Tutto inizia quando ad aprile 2015 un noto avvocato del foro di Arezzo contatta la collega Donata Pasquini e la informa: “Con la posta mi è arrivata una busta anonima che parla di te”. Il testo, scritto a macchina, riporta l’affermazione: “Bollettino ufficiale, Donata Pasquini fa l’amore con …” Il nome riportato è quello di un altro avvocato aretino. L’avvocatessa trasecola. Conosce sì quell’avvocato, ma tra loro non c’è mai stata una relazione. Non riesce a capacitarsi della cosa e prende le sue contromisure, presentato la querela in procura. Ance perché a distanza di qualche settimana arrivano altre lettere ad altri avvocati di Arezzo, tutte con il medesimo messaggio. Una arriva perfino nel luogo di lavoro del marito dell’epoca della avvocatessa.

La polizia giudiziaria svolge accertamenti, imbocca una pista buona e nel 2016 risale al presunto mittente: un settantenne che per l’appunto è stato cliente dell’avvocato di cui viene fatto il nome nelle lettere. Un attrito con il professionista, si sospetta, potrebbe essere alla base dell’iniziativa, con l’obiettivo di screditare lui e l’avvocatessa, che un giorno ha visto parlare assieme. Scatta una perquisizione che consente di trovare a casa del pensionato una macchina da scrivere compatibile con i caratteri dei messaggi. Ed altri elementi, come le navigazioni effettuate col pc su internet per attingere informazioni sull’avvocatessa. Gli episodi nel frattempo sono cessati e Donata Pasquini, più tranquilla, ritiene di soprassedere e ritira la querela: il tormento sembra ormai roba passata, l’autore magari si è calmato e ha capito che non è il caso. Ma nell’agosto del 2017 ci risiamo. Altri avvocati del foro di Arezzo ricevono nuove lettere anonime sempre con quella falsa affermazione. E stavolta foglietti che parlano della presunta relazione sentimentale appaiono, sparsi a tappeto, nel paese della Valdichiana e in zona Montefalco ad Arezzo, attaccati alle vetrine dei negozi e sulle porte.

La situazione è insopportabile e Donata Pasquini rifà querela. Le indagini condotte dal sostituto procuratore Elisabetta Iannelli si rafforzano con una perizia grafologica e il quadro indiziario sfocia nel decreto di citazione a giudizio. Il settantenne accusato di diffamazione aggravata viene mandato a processo. L’udienza è fissata per il 19 febbraio. Sarà il giudice Stefano Cascone a giudicare l’imputato che in passato è stato accusato per episodi analoghi in un’altra zona della Toscana. Secondo la ricostruzione della procura, i contrasti con il suo difensore (anche lui ha intrapreso iniziative di tutela con altri procedimenti) potrebbero essere la molla di una sorta di rivalsa, con il coinvolgimento di Donata Pasquini, che neanche conosceva. L’avvocatessa, che ha vissuto a testa alta la spiacevole vicenda, ritiene di aver subìto un danno rilevante dalla assurda vicenda. Per lungo tempo impaurita e turbata, sarà parte civile nel processo, rappresentata dall’avvocato Nicola Detti.

Luca Serafini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, posti di blocco nella zona rossa in Lombardia: la polizia ferma tutti i mezzi in transito
L'epidemia

Coronavirus, posti di blocco nella zona rossa in Lombardia: la polizia ferma tutti i mezzi in transito

Coronavirus, posti di blocco di polizia e forze dell'ordine sulle strade che portano ai Comuni della cosiddetta "zona rossa", in Lombardia, dove si è registrato il focolaio del virus cinese. Il video mostra l'attività degli agenti, che fermano i veicoli in transito, chiedendo agli automobilisti dove siano diretti e per quale motivo. Attualmente, infatti, è vietato entrare e uscire dalla zona ...

 
Coronavirus, supermercati delle zone colpite presi d'assalto

Coronavirus, supermercati delle zone colpite presi d'assalto

(Agenzia Vista) Milano, 23 febbraio 2020 Coronavirus, supermercati delle zone colpite presi d'assalto Scaffali vuoti e supermercati presi d'assalto nelle zone colpite dal Coronavirus per il timore di restare senza beni di prima necessità Fonte Twitter Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Grande Fratello Vip, le anticipazioni della puntata di oggi

Televisione

Grande Fratello Vip, le anticipazioni della puntata di oggi

Torna oggi, lunedì 24 febbraio 2020, la nuova puntata del Grande Fratello Vip 2020. Ecco alcune anticipazioni. Clizia Incorvaia è a rischio squalifica dopo l'epiteto ...

24.02.2020

Live - Non è la d'Urso, lite fra Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso in diretta, volano parole pesanti VIDEO

Televisione

Live - Non è la d'Urso, lite fra Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso in diretta, volano parole pesanti VIDEO

Lite furibonda tra Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso a Live - Non è la d'Urso. Nel programma di domenica 23 febbraio su Canale5, alla fine la conduttrice si rivolge al critico ...

24.02.2020

Nel Paradiso delle signore arriva un nuovo personaggio e porterà un'altra storia d'amore

Soap

Nel Paradiso delle signore arriva un nuovo personaggio e porterà un'altra storia d'amore

Nel Paradiso delle signore, la fortunata fiction di Rai1, sarà una settimana con tanti colpi di scena. Ed anche di un nuovo ingresso. Dopo quello di Ennio (Tommaso Basili), ...

24.02.2020