Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, arcivescovo vieta le foto ai volti di chi prega la Madonna del Conforto

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

L'arcivescovo Riccardo Fontana vieta ai fotografi di riprendere i volti dei fedeli in preghiera davanti alla Madonna del Conforto. "Per gli aretini questo è un momento molto importante e anche privato, le persone si mettono a nudo davanti alla patrona", dice Fontana mentre si avvicina la festa più cara per il popolo di Arezzo. "E' per questo che ho vietato che vengano fotografate in volto. Verrebbero fuori delle bellissime immagini, molto interessanti, lo so, ma molto intime e private, la cui riservatezza va tutelata", aggiunge Fontana. E così nessun fotografo potrà riprendere in volto i fedeli in preghiera davanti alla Madonna del Conforto. Ad Arezzo sono giorni di crescente afflusso di fedeli verso la sacra immagine in terracotta custodita nella cappella del Duomo. Il culmine sabato 15 febbraio, giorno della festa, quando per tutto il giorno, dall'alba a notte, sarà un fiume ininterrotto. Alle 10.30 la messa pontificale presieduta dal cardinale Leonardo Sandri. Alle 18 la celebrazione presieduta dall'arcivescovo Riccardo Fontana. Alle 21.30 l'omaggio dei Quartieri della Giostra del Saracino.