Montevarchi, ladri incappucciati in azione al palazzetto dello sport e al centro del nuoto

Danni alle strutture

Assalto

Montevarchi, ladri incappucciati in azione al palazzetto dello sport e al centro del nuoto

14.02.2020 - 08:48

0

Assalto nella notte ai centri sportivi di viale Matteotti a Montevarchi. Un'azione pianificata messa a segno da un gruppo di persone incappucciate che, nell'arco di poco tempo, hanno prima forzato la porta del palazzetto comunale dello sport, per saccheggiare, rubare e danneggiare alcune aree del centro sportivo, per poi prendere di mira l'adiacente Centro del Nuoto dove, non avendo trovato cose di valore, hanno devastato la reception e sono fuggiti probabilmente da un'uscita posteriore.

Gli impianti sportivi si trovano nella zona terminale del viale che finisce nel parcheggio che fiancheggia il parco dell'Arno. Un'area poco frequentata nelle ore notturne dove, anche in passato, ci sono stati episodi di vandalismo. Questa volta però sembra non trattarsi di semplici teppisti locali, magari legati al giro della tossicodipendenza. Le modalità dell'azione e le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza farebbero pensare ad una banda più organizzata.

Sono le 5,12 del mattino quando la telecamera di sorveglianza davanti al palazzetto dello sport riprende la sagoma di persone incappucciate, una di queste presumibilmente tiene una torcia con la bocca. I malviventi forzano una porta del centro sportivo all'altezza del bar. Nel punto di ristoro vi sono altre telecamere, probabilmente i malintenzionati lo sanno, che nell'oscurità riescono a riprendere una sagoma di una persona che procede quasi strisciando, a testa bassa, forse nel timore di essere ripresa in volto. Il malintenzionato gira dietro al bancone del bar, strappa i fili e forza il registratore di cassa, asportando i soldi, di piccolo taglio, di norma utilizzati per fare i resti.

Si tratta di un bottino scarso che non appaga i vandali. In adiacenza del bar ci sono gli uffici della Fides Basket e della Giglio Ginnastica, a seguire le segreterie di altre società sportive. I malviventi forzano la porta delle prime due stanze, non vi trovano oggetti di valore, aprono e fanno rovinare a terra i cassetti, rovesciano documenti e materiali presenti sugli scaffali. Forse resi irascibili dalla carenza di oggetti di valore da rubare, compiono atti vandalici nel campo di basket. Il tutto dura pochi minuti.

“Per fortuna -racconta Martina Rosadini, barista che gestisce il punto di ristoro interno al palazzetto- se ne sono andati poco prima che arrivasse la persona che si occupa delle pulizie. E' una cosa che fa rabbia -aggiunge ancora scossa- non è la prima volta che capita e non è giusto nei confronti di tutte le persone che si impegnano per permettere ai giovani lo svolgimento di molteplici discipline sportive e per il funzionamento della struttura.”

La stessa rabbia provata da Stefania Bucci della Giglio Ginnastica: “da una prima verifica sembra che a noi non sia stato sottratto niente, danni materiali, documenti e registri da riordinare. E' una situazione angosciante.”

Gli uomini incappucciati, lasciano il palazzetto, attraversano viale Matteotti, si avvicinano alla rete che delimita il resede del centro del nuoto, vi praticano un foro, forse con delle tronchesi. Arrivano davanti all'impianto, provano a scardinare una porta che però resiste, allora si spostano su un secondo ingresso e con una leva, probabilmente un piede di porco, fanno forza fino a quando le serrature non cedono. Manca qualche minuto alle 5,30. I malviventi si introducono dietro al bancone della reception, aprono cassetti e sportelli, ma non trovano niente di loro interesse, si spostano nel vano posteriore dove abbattono una porta di legno, forse pensando di trovare oggetti di valore. Nella realtà il pannello chiude solo un vano tecnico dove ci sono le strumentazioni di controllo degli impianti natatori.

Gli allarmi volumetrici fanno pensare che i malviventi attraversino il tunnel che conduce al bar ed alle piscine, per poi dileguarsi uscendo da una delle porte posteriori.

“Purtroppo -ci dicono i ragazzi della cooperativa che gestisce l'impianto non è la prima volta. Nel giro di poco tempo abbiamo fatto tre denunce. Per non parlare delle parti esterne in rame che sono state rubate qualche mese fa”.

Le indagini sono in corso.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, posti di blocco nella zona rossa in Lombardia: la polizia ferma tutti i mezzi in transito
L'epidemia

Coronavirus, posti di blocco nella zona rossa in Lombardia: la polizia ferma tutti i mezzi in transito

Coronavirus, posti di blocco di polizia e forze dell'ordine sulle strade che portano ai Comuni della cosiddetta "zona rossa", in Lombardia, dove si è registrato il focolaio del virus cinese. Il video mostra l'attività degli agenti, che fermano i veicoli in transito, chiedendo agli automobilisti dove siano diretti e per quale motivo. Attualmente, infatti, è vietato entrare e uscire dalla zona ...

 
Coronavirus, supermercati delle zone colpite presi d'assalto

Coronavirus, supermercati delle zone colpite presi d'assalto

(Agenzia Vista) Milano, 23 febbraio 2020 Coronavirus, supermercati delle zone colpite presi d'assalto Scaffali vuoti e supermercati presi d'assalto nelle zone colpite dal Coronavirus per il timore di restare senza beni di prima necessità Fonte Twitter Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Live - Non è la d'Urso, lite fra Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso in diretta, volano parole pesanti VIDEO

Televisione

Live - Non è la d'Urso, lite fra Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso in diretta, volano parole pesanti VIDEO

Lite furibonda tra Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso a Live - Non è la d'Urso. Nel programma di domenica 23 febbraio su Canale5, alla fine la conduttrice si rivolge al critico ...

24.02.2020

Nel Paradiso delle signore arriva un nuovo personaggio e porterà un'altra storia d'amore

Soap

Nel Paradiso delle signore arriva un nuovo personaggio e porterà un'altra storia d'amore

Nel Paradiso delle signore, la fortunata fiction di Rai1, sarà una settimana con tanti colpi di scena. Ed anche di un nuovo ingresso. Dopo quello di Ennio (Tommaso Basili), ...

24.02.2020

Live non è la d'Urso, Morgan replica duro a Malgioglio e deve fermarlo Barbara d'Urso

Televisione

Live non è la d'Urso, Morgan replica duro a Malgioglio e deve fermarlo Barbara d'Urso

Lite a distanza tra Malgioglio e Morgan. Quest'ultimo è stato uno degli ospiti di Live - Non è la d'Urso di domenica 23 febbraio. Il cantante ha replicato in maniera dura nel ...

24.02.2020