Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Butali salva negozi Euronics e dipendenti di Foiano, Sansepolcro, Spoleto. Due chiusure

Alessandro Butali e Fabrizio Del Serra

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Alessandro Butali “cavaliere bianco” per i negozi a marchio Euronics del gruppo Del Serra. E' stato raggiunto nelle ultime ore l'accordo tra l'azienda cortonese in crisi, e il colosso aretino dei tecnologici e degli elettrodomestici. I punti vendita di Foiano della Chiana, Sansepolcro e Spoleto vengono presi in affitto da Butali. La trattativa annunciata nei giorni scorsi dal Corriere è dunque andata in porto. Il passaggio di attività e dipendenti da Del Serra Group srl di Cortona a Butali spa di Arezzo è previsto per marzo. Un intervento provvidenziale, quello di Butali, che consente di dare continuità commerciale e occupazionale ai tre negozi in un momento delicatissimo. L'inchiesta della Guardia di Finanza per presunta frode fiscale, a fine 2019, ha infatti assestato un durissimo colpo all'azienda cortonese, con il blocco dei conti correnti del titolare, Fabrizio Del Serra, costretto ad una ristrutturazione finanziaria e industriale. Il prossimo passaggio, sulla base di questo accordo, sarà il deposito in tribunale della richiesta di concordato preventivo in continuità indiretta: sembrano esserci i presupposti per evitare il peggio. Non rientrano però nell'intesa raggiunta i punti di vendita di Cortona (ad Ossaia, lungo la strada regionale 71), Castiglione del Lago e Gubbio. Per questi due (una decina di addetti in tutto) sembra profilarsi la chiusura. Lo storico negozio cortonese, invece, rimane aperto con gestione diretta, con l'auspicio di riaprire la trattativa con Butali in una fase successiva. E' evidente che i negozi salvati in prima battuta sono quelli con maggior redditività: a Foiano vicino all'Outlet, a Sansepolcro lungo la 73 e a Spoleto, Euronics City, in via Dalla Chiesa. L'obiettivo primario di preservare quanti più posti di lavoro possibili, vedrebbe al momento questi numeri: circa 55/60 addetti su 70 salvati. Non si esclude di poter recuperare le unità in eccedenza in altro modo. Nel conteggio rientrano anche i lavoratori dei negozi di cucine Scavolini e multimarca Stosa (Grosseto, Ravenna, Città di Castello, Arezzo, Empoli). Su questo ramo di attività è intervenuta una newco con alla guida la moglie di Del Serra, per proseguire il commercio di arredamento. Nell'operazione Del Serra-Butali, delineata da avvocati e commercialisti (i legali di Del Serra sono gli avvocati Niki Rappuoli e Marco Cocchi) rientra poi il negozio Euronics di Follonica, che già era passato alla spa di San Zeno. Il gruppo Butali già detiene 33 negozi a marchio Euronics con 770 dipendenti. In prospettiva potrebbe acquisire definitivamente i punti vendita presi in affitto. Ma il concordato è un percorso complicato e insidioso, occorre fare uno step alla volta. Per dare consistenza al piano proposto al tribunale, Del Serra avrebbe anche impegnato degli immobili di proprietà. Luca Serafini