Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Montevarchi, nasconde cocaina nelle parti intime: arrestato

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Nasconde cocaina nelle parti intime, arrestato. E' successo a Montevarchi. I Carabinieri Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati dai colleghi della Stazione di San Giovanni Valdarno hanno fermato un'auto con a bordo due pregiudicati italiani. I due uomini, in compagnia di un terzo soggetto, hanno dato nell'occhio per il loro comportamento nervoso che ha indotto i militari dell'Arma ad eseguire la perquisizione del veicolo. E proprio tra i vestiti di uno dei tre, nelle parti intime, è stato rinvenuto un involucro di medie dimensioni contenente ben 60 grammi di cocaina pura che, se tagliata, sul mercato può raggiungere anche il valore di dodicimila euro. Le altre due perquisizioni su gli altri due soggetti hanno dato esito negativo: in ogni caso, i Carabinieri hanno poi deciso di approfondire il controllo, anche in considerazione del primo riscontro positivo; pertanto le perquisizioni sono poi state estese alle rispettive abitazioni dei fermati che hanno dato esito negativo in due casi mentre a casa del guidatore dell'automobile controllata, i Carabinieri hanno trovato un bilancino di precisione e due attrezzi utilizzati per tagliare le dosi di sostanza stupefacente. La sostanza stupefacente che è stata trovata in auto è stata sequestrata: l'uomo che ne era in possesso è stato tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Arezzo, mentre il proprietario del bilancino di precisione e dei due coltelli è stato deferito in stato di libertà oltre ad aver subito il sequestro degli oggetti citati. Il terzo uomo invece, l'incensurato, è stato rilasciato poiché sia la perquisizione personale che quella domiciliare hanno dato esito negativo. Il Controllo, che ha portato al sequestro di un quantitativo ingente di cocaina, si inserisce nell'ambito dei più ampio incremento dei controlli da parte della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno, con l'obiettivo di monitorare i soggetti normalmente dediti ad attività delittuose, unitamente ad un notevole sforzo consistente nell'aumentare i servizi preventivi in uniforme, al fine di far percepire il costante controllo del territorio valdarnese.