Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Coronavirus: record di denunce in un giorno (66) e siamo sopra quattrocento

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Record di denunce in un giorno in provincia di nell'ambito dei controlli su strada per il rispetto delle restrizioni in materia di Coronavirus. Nella giornata di sabato 21 marzo sono state 66 le persone deferite all'autorità giudiziaria dalla forze dell'ordine per il reato contravvenzionale 650, inosservanza di provvedimento dell'autorità, che può sfociare nel decreto penale di condanna fino a tre mesi o ammenda di 206 euro, con possibile oblazione. Cittadini trovati in auto o con altri mezzi, o a piedi, che si spostavano senza uno dei motivi contemplati dal decreto: lavoro, salute, necessità. Il dato è stato raccolto dalla Prefettura di Arezzo e inviato al Ministero. In provincia di Arezzo il numero complessivo delle denunce a partire dall'11 marzo è arrivato a 410. Mai in 24 ore era stato così alto il numero dei denunciati: domenica 15 marzo si era arrivati a 59 a fronte di 752 persone controllate. Sabato 21 marzo le persone controllate sono state 837. Due persone sono state denunciate anche per altri reati. I negozi controllati sono stati 198, un titolare è stato denunciato per inosservanza alla chiusura.