Arezzo, Coronavirus: quinto morto in ospedale, è un'anziana di Badia Tedalda

Emergenza Covid-19

Arezzo, Coronavirus: quinto morto in ospedale, è un'anziana di Badia Tedalda

24.03.2020 - 14:51

0

Coronavirus, quinta vittima all'ospedale di Arezzo. Un'anziana donna di Badia Tedalda è morta nelle ultime ore. Era risultata positiva al tampone. Rientra nel focolaio che ha già mietuto una vittima nei giorni scorsi, l'uomo di 91 anni di Badia Tedalda, e il 78enne della vicina Ponte Presale, che fa parte del comune di Sestino. La situazione a Badia è molto pesante.

A dare l'annuncio del decesso, il secondo nel suo territorio, è stato oggi martedì 24 marzo il sindaco Alberto Santucci.

All'ospedale di Arezzo nelle ultime ore è deceduto anche un uomo di Piancastagnaio, il secondo che muore al San Donato. Sono quindi cinque le persone che hanno perso la vita quantomeno per complicazioni legate al Covid - 19. Nella settimane scorse anche un malato terminale di tumore, sessantenne, era stato trovato positivo dopo il decesso: il test era stato eseguito per consentire l'espianto della cornea.

Alla triste lista si aggiunge anche la maestra di Montevarchi, residente a Figline Valdarno, morta all'ospedale di Prato. Patrizia Bernacchioni veva 64 anni.

Tornando a Badia Tedalda, il sindaco Santucci dopo aver espresso sincere condoglianze ai familiari della donna deceduta, aggiorna la situazione in zona:

"15 positivi già accertati più 11 positivi risultati dai tamponi di sabato scorso. Quindi il totale dei positivi al virus è di 26 persone totali (di cui 7/8 di Ponte Presale, 1 di Caprile, 1 di Pratieghi, e gli altri 16/17 di Badia Tedalda Capoluogo). Tranne pochi casi, si tratta per lo più di persone facenti parte di famiglie che già avevano al loro interno almeno un contagio e che quindi erano già in auto isolamento fiduciario o prescritto con sorveglianza attiva.

Dei tre anziani della Rsa attualmente ricoverati in ospedale solo uno è risultato positivo mentre gli altri 2 sono negativi. Tutte le operatrici socio-sanitarie del centro anziani di Badia sono risultate negative e questo é molto importante. Domani pomeriggio verranno fatti altri 41 tamponi (33 al Palazzetto) e 8 (al centro anziani). Questi 41 tamponi saranno fatti a 7 persone che hanno già avuto il tampone con esito incerto (e lo devono rifare), poi sarà fatto alle 4 signore asintomatiche (cioè stanno tutte bene) della Coop Il Sorriso (che adesso per maggior scrupolo cucinano per la Rsa dalla cucina delle scuole) e poi sarà fatto ad altre 22 persone di Badia che hanno la febbre o pur essendo asintomatici sono stati a stretto contatto (in casa insieme o in qualche altra occasione) con uno o più dei nuovi positivi dell’ultimo tampone.

A questo punto il personale AUSL si sposterà in prossimità della Rsa per fare tamponi a tutti gli 8 anziani (che ringraziando il Signore per il momento non hanno sintomi) in applicazione del principio di massima cautela. Riassumendo: 7 incerti + 4 cuoche + 22 nuovi + 8 anziani Rsa = 41 tamponi di domani pomeriggio. Ricordo che il servizio consegna farmaci a domicilio è già attivo e sarà da oggi esteso anche a Ponte Presale, Palazzi, Motolano e Colcellalto (io e il sindaco Franco Dori ci siamo appena sentiti telefonicamente e ringraziamo di ciò farmacia Salvati, Misericordie e medici).

Ricordo che chi è in quarantena o isolamento con sorveglianza attiva se esce commette reato e rischia l’arresto immediato. A tal fine i CC di Badia hanno gli elenchi e fanno già un bellissimo lavoro di supporto, vigilanza e controllo. Per intensificare i controlli e punire severamente gli eventuali trasgressori ho appena fatto un comunicato a S. E. Il Prefetto dove chiedo anche una maggiore vigilanza dei Carabinieri Forestali, che non si vedono in giro da un po’.

Ieri notte ho preparato un’ordinanza comunale per limitare ancora di più gli spostamenti in uscita dal Territorio Comunale (esclusa l’Isola), essa è pronta ma per ora la tengo nel cassetto e per il momento non la firmo. Attendiamo fiduciosi tra due gg gli esiti dei nuovi 41 tamponi e poi decideremo il da farsi! Tenete duro e non uscite. Anche il pane si può dividere in due e congelare a pezzi, lo faccio anch’io ed è buonissimo. Fidatevi che ce la faremo!!! Forza e Coraggio "-

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York

Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York

(Agenzia Vista) New York, 04 aprile 2020 Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York I vigili del fuoco di New York hanno reso omaggio agli operatori sanitari in prima linea per combattere l'emergenza coronavirus, fermandosi con le sirene spiegate ad applaudire fuori dagli ospedali. Fonte: Twitter Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra"

Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra"

(Agenzia Vista) Roma, 04 aprile 2020 Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra" La videovconfereza di Europa Etica dei cittadini e delle autonomie, con la partecipazione di Giulio Tremonti, del presidente di Federterziario, Nicola Patrizi, del presidente dell'associazione Guido Carli, Federico Carli e con Angelo Polimeno Bottai, presidente di Eureca e vicedirettore del ...

 
Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano all'ospedale Musica (e il resto scompare)
Social

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e infermiere ballano in corsia

"Il video più bello che vedrai oggi". Esulta Elettra Lamborghini nel pubblicare un filmato sul suo profilo Instagram. E ha ragione. Si tratta di immagini molto particolari, soprattutto in piena quarantena da Coronavirus. Mostrano, infatti, un piccolo paziente dell'Ospedale Pausilipon di Napoli mentre balla in corsia insieme a due infermiere, sulle note del brano Musica (e il resto scompare), ...

 
De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria"

De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria"

(Agenzia Vista) Napoli, 04 aprile 2020 De Luca: "A Pasqua state a casa e fate la pastiera anche se sarà una sozzeria" "A Pasqua non rilassiamoci, e’ un periodo delicato, rimanete a casa, magari imparate a fare pranzi e dolci. Fate le pastiere. Non dico di mangiarle, almeno le prime saranno una sozzeria, ma dopo i primi esperimenti impareremo. L’importante è che rimaniate in casa”. Così il ...

 
Vasco Rossi e la musica: "Così facciamo urlare le idee. Arrivano al cuore"

Social

Vasco Rossi e la musica: "Così facciamo urlare le idee. Arrivano al cuore"

La forza nella musica. Anche e soprattutto in tempo di Coronavirus. Vasco Rossi, attivissimo sui social negli ultimi tempi, esalta con un post sui suoi profili l'importanza ...

04.04.2020

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano all'ospedale Musica (e il resto scompare)

Social

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e infermiere ballano in corsia

"Il video più bello che vedrai oggi". Esulta Elettra Lamborghini nel pubblicare un filmato sul suo profilo Instagram. E ha ragione. Si tratta di immagini molto particolari, ...

04.04.2020

Un posto al sole si ferma a causa del Coronavirus, dal 6 aprile le repliche della sedicesima stagione

Televisione

Un posto al sole si ferma a causa del Coronavirus, dal 6 aprile le repliche della sedicesima stagione

Un posto al sole si ferma a causa del Coronavirus. La popolare soap opera da lunedì 6 aprile 2020 andrà in onda riproponendo gli episodi della sedicesima stagione, girata a ...

04.04.2020