Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Coronavirus: appello di Confartigianato contro gli abusivi che vanno a fare i capelli a domicilio

Pier Luigi Marzocchi

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Coronavirus, stop agli abusivi che si propongono per andare a domicilio dai clienti per fare loro i capelli o per servizi di estetica. Il monito arriva Confartigianato Arezzo con un appello rivolto alla cittadinanza. "Diffidate dei servizi presso l'abitazione, a rischio la vostra salute", si legge in un comunicato. "Le imprese di Acconciatura e di Estetica che operano da sempre nel rispetto delle regole sia per la formazione obbligatoria sia per i requisiti igienico-sanitari dei locali e salvaguardano la salute dei propri clienti, in questi giorni sono chiuse in ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11/3/2020 a causa dell'emergenza coronavirus", premette Confartigianato Benessere. "Attenzione a non accettare le proposte di servizi da parte di chi opera senza rispettare le regole. Eventuali saloni di acconciatura o centri estetici aperti oggi - dice Pier Luigi Marzocchi Presidente di Confartigianato Benessere - così come operatori che offrono i propri servizi a casa propria o dei propri clienti, sono abusivi. Di fronte a questa drammatica emergenza - continua Marzocchi - oggi più che mai tutti gli operatori che offrono i propri servizi presso il proprio domicilio o presso quello del cliente, oltre che essere degli abusivi, mettono in serio pericolo la salute propria e del proprio cliente. in questo momento - conclude Marzocchi - nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie emanate dal Governo, è fondamentale che tutti i nostri clienti e i cittadini in generale restino a casa, figuriamoci ricevere a casa operatori abusivi". La nota di Confartigianato Benessere si conclude così: "Siamo convinti che nel momento in cui sarà conclusa questa straordinaria emergenza, i nostri operatori potranno accogliere la propria clientela offrendo servizi ancora più mirati e novità importanti con entusiasmo e professionalità".