Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, la Polstrada sequestra diecimila mascherine in A1

Antonella Lunetti
  • a
  • a
  • a

La Polizia Stradale di Arezzo in Autostrada del Sole ha fermato un furgone con targa ungherese ma con due cittadini italiani a bordo, un 30enne campano ed un 50enne pugliese, che stava trasportando 10.000 mascherine chirurgiche provenendo da Napoli e diretto verso il nord. I poliziotti della Sottosezione di Battifolle, vista la grave emergenza sanitaria in corso per il Coronavirus e considerato come persone prive di scrupoli tentino comunque di approfittarne, ne hanno chiesto conto. I due hanno riferito di essere titolari, in Ungheria, di un'azienda del campo alimentare e di essersi riconvertiti nella produzione di mascherine e che le stessero riportando in Ungheria considerato che il loro committente di Napoli, dove le avevano appena portate, si era rifiutato di pagarle. Vista tale fantasiosa giustificazione i poliziotti hanno approfondito gli accertamenti verificando come invece si trattasse di mascherine scortate da una certificazione falsa e quindi, non solo di provenienza illecita, ma anche di dubbia efficacia. Le mascherine ed il furgone sono stati sequestrati e i due denunciati all'Autorità Giudiziaria per frode in commercio.