Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Coronavirus e fase 2: la classifica dei Comuni in base alle uscite di casa dei cittadini

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Fase 2 e movimento sul territorio dei cittadini: la classifica dei comuni della provincia di Arezzo dove la gente è uscita di casa si è spostata di più lunedì 4 maggio vede in testa Badia Tedalda e Bucine (+70%), due territori, tra l'altro, tra i più segnati dall'emergenza Coronavirus sotto il profilo dei contagi. Il comune dell'alta Val Marecchia e quello valdarnese sono seguiti da Montemignaio (+62%), Caprese Michelangelo (+57%), Pratovecchio-Stia (+55), Subbiano (+50%), Castiglion Fiorentino (+48%), Chitignano (+42%), Castel San Niccolò (+40%), Castelfranco-PIandiscò (+38%), Cortona (+36%), Monte San Savino (+34%), Terranuova Bracciolini (+33%), Cavriglia (+31%), Marciano (+31%), Montevarchi (+31%), Ortignano-Raggiolo (+29%), Arezzo (+24), Foiano (+23%), Capolona (+22%), Anghiari (+21%), Civitella (+21%), Pieve Santo Stefano (+21%), San Giovanni Valdarno (+20%), Sansepolcro (+20%), Lucignano (+19%), Bibbiena (+18%), Monterchi (+17%), Castiglion Fibocchi (+15%), Poppi (+14%), Laterina-Pergine (+13%), Loro Ciuffenna (+6%). Il dato sulla variazione degli spostamenti e dei chilometri percorsi dai cittadini sul territorio proviene da “City Analytics - Mappa di mobilità”, lanciata da Enel X, la global business line innovativa del Gruppo Enel, e Here Technologies, leader globale nei servizi di dati geografici e di mappatura, a supporto dell'emergenza Covid-19, accessibile anche ai cittadini. Il servizio fornisce una mappatura dei macro flussi di mobilità sul territorio italiano basandosi sull'analisi dei dati anonimizzati e aggregati, provenienti da veicoli connessi, mappe e sistemi di navigazione, elaborati in correlazione con location data provenienti da applicazioni mobile e open data della Pubblica amministrazione. L'analisi dei dati relativi al 2 maggio, prima dello sblocco parziale del lockdown, indica che in alcuni Comuni si sono registrati più movimenti rispetto allo stesso giorno di una settimana prima. È il caso di Chitignano (+500%), Badia Tedalda (+450%), Caprese Michelangelo (+220%), Castiglion Fiorentino (+238%), Castelfranco-Piandiscò (+164%), Loro Ciuffenna (+155%), Chiusi della Verna (+123%), Cavriglia (+111%), Bibbiena (+109%), Arezzo (+71). Spostamenti diminuiti invece a Montemignaio (-46%), Pieve Santo Stefano (-32%), Lucignano (-17%) e a Sestino (-9%). I dati possono essere consultati gratuitamente fino al 31 maggio 2020 dalle Pubbliche amministrazioni centrali e locali, dagli enti interessati e dalla Protezione Civile sul portale Enel X YoUrban, e utilizzati per comprendere gli impatti delle misure di contenimento del Coronavirus; indentificare le aree che necessitano di maggior supporto nell'attuazione di tali misure; analizzare in modo data driven il graduale ritorno alla normalità, una volta che la pandemia sarà finita.