Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, nuovi cartelli stradali: tenere distanza di sicurezza dai ciclisti (1,50 metri)

Il nuovo cartello al Passo la Foce

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

”Tenere la distanza di un metro e mezzo dai ciclisti”. Nuovi cartelli sperimentali installati dalla Provincia di Arezzo. I primi sono apparsi sulla panoramica della Foce. Per la gioia di chi va in bici, tra i mugugni di chi guida l'auto. Due categorie, pedalatori e automobilisti, che dopo la tregua della quarantena sono già tornati a scambiarsi qualche “vaffa”. Nei tabelloni dislocati dall'amministrazione provinciale spicca, scritto in stampatello in rosso: “Attenzione”. Sotto: “strada frequentata da ciclisti”. Quindi l'ammonimento: “Circolare con prudenza, mantenere la distanza consigliata”. Una banda gialla con i disegni di una macchina e una bicicletta, segnala 1,5 mt da osservare in fase di sorpasso. Un “distanziamento” che in questo caso non è dettato da pericoli di contagio, ma per prevenire possibili urti e investimenti. Una norma per la condivisione dello spazio stradale che la Provincia guidata dal presidente Silvia Chiassai Martini ha voluto introdurre. L'operazione distanza di sicurezza auto-ciclisti è stata seguita dall'ingegner Claudio Tiezzi e per l'inaugurazione di domani è prevista la presenza di Daniele Bennati, corridore che ha lasciato il professionismo neanche un anno fa, autore di esaltanti pagine del ciclismo. E' stata scelta la provinciale della Foce perché è una delle più transitate e spettacolari panoramiche del territorio, molto amata dai ciclisti. Tante curve, carreggiata che quindi deve indurre alla prudenza chi si trova al volante di un mezzo (e chi pedala): prima di sorpassare occorre assicurarsi di farlo in sicurezza, chi spinge stando in sella deve stare da parte. La strada collega il comune di Arezzo, salendo da Palazzo del Pero, e quello di Castiglion Fiorentino, salendo dal Parterre. Da un lato magnifica visione della Val di Chio con sfilata di cipressi a lato, dall'altra la folta vegetazione del primo tratto di territorio bagnato dal Cerfone nel suo corso verso il Tevere. I cartelli saranno installati anche sulla Setteponti nella splendida zona di Loro Ciuffenna, certi Comuni sono pronti a imitarli su vie di pregio. Castiglion Fiorentino è tra questi. I Nibali della domenica, appassionati e agonisti, sono felici per la novità. Ma qualche automobilista borbotta: “Scriveteci anche che i ciclisti non devono stare affiancati o in gruppo”. Luca Serafini