Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Casa della salute al Baldaccio: centro prelievi e ambulatori nei locali non utilizzati del multipiano

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

La Casa della salute al Baldaccio diventa realtà. I 600 metri dei locali inutilizzati del parcheggio multipiano saranno divisi in due blocchi: il primo ospiterà il centro prelievi, l'altro gli ambulatori di medicina generale e quelli di pediatria. Ieri la giunta ha dato il via libera alla bozza dell'accordo che dovranno firmare il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e Antonio D'Urso, direttore generale della Asl Toscana sud est. "Questo accordo segna l'inizio di una nuova epoca, nella quale Arezzo giocherà un ruolo sempre più da protagonista” hanno sottolineato il sindaco Ghinelli e l'assessore alle politiche sanitarie Lucia Tanti. “Si chiude così, speriamo definitivamente, una fase di totale disattenzione e se ne apre una di rafforzamento condiviso con l'Azienda”. “L'accordo” le parole del direttore generale della Asl D'Urso, “conferma la nostra volontà di rafforzare il sistema sanitario pubblico in armonia con l'amministrazione comunale e la città. Non puntiamo solo alla qualificazione del San Donato ma anche alla utilizzazione di spazi pubblici, come appunto il Baldaccio, per rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini sul territorio”.