Mancini e Cappietti

Piero Mancini e Giovanni Cappietti

AREZZO

Mancini e Cappietti, processo flop: si riparte da Arezzo

28.01.2015 - 18:15

1

I giudici fiorentini che nel 2008 spedirono in cella Piero Mancini, allora presidente dell'Arezzo e imprenditore di successo, e Giovanni Cappietti, insieme ad un'altra decina di persone, non avevano competenza sul caso: spettava invece al tribunale di Arezzo occuparsi della presunta associazione a delinquere finalizzata alle truffe telematiche con i numeri 899. A questa conclusione si è arrivati soltanto oggi, mercoledì 28 gennaio 2015, a sei anni e mezzo dai fatti che per Mancini segnarono l'inizio dei guai culminati nella messa in amministrazione straordinaria del suo impero, la Ciet. Si è infatti svolta a Firenze dopo lunghissima incubazione, davanti al gup David Monti, l'udienza preliminare (!) per la vicenda Flynet. Ed è emerso che trattandosi di un fascicolo del 2007, non poteva essere applicata la disposizione che affida i reati di questo genere alla procura della Direzione distrettuale. Quindi il processo è stato azzerato e i faldoni per competenza arriveranno ad Arezzo dove tutto deve ricominciare quasi da capo. Mentre i tempi della prescrizione sono dietro l'angolo. E' stato l'avvocato Luca Fanfani con una eccezione a mandare in tilt il procedimento penale che quindi non si reggeva su basi solide. L'inchiesta riguardava gli inganni telefonici e con le connessioni a internet: inconsapevolmente gli utenti venivano veicolati su numeri ad alto valore aggiunto, i premium. Da questo giochetto (del quale secondo le difese Mancini e Cappietti non erano a conoscenza) a trarne beneficiio erano soprattutto le società cui erano affidati i servizi. L'inchiesta all'epoca fece molto rumore. Uno degli arrestati si tolse la vita in carcere. La procura distrettuale si riteneva titolare del caso avendo anche contestato il riciclaggio a favore di una associazione mafiosa, ma un paio di anni dopo emerse l'infondatezza di tale ipotesi. Il resto è andato avanti fino ad oggi sul binario sbagliato. Tutto ripartirà da Arezzo.

 

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andreinaghionna

    01 Marzo 2015 - 22:10

    Quell'Uno, quel ragazzo, è Niki Aprile Gatti e questo è il suo blog: http://nikiaprilegatti.com/

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Siria, Di Maio: "Non deve essere militare la risposta alla crisi"

Siria, Di Maio: "Non deve essere militare la risposta alla crisi"

(Agenzia Vista) Roma, 15 ottobre 2019 Siria, Di Maio: "Non deve essere militare la risposta alla crisi" "Non può e non deve essere militare la risposta alla crisi siriana". Così il ministro degli esteri, Luigi Di Maio, nel corso dell'informativa urgente del Governo alla Camera sull'operazione militare intrapresa dalla Turchia in Siria. Fonte: Web Camera Tv Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Al Teatro Odeon di Firenze 6° tappa di “Cima di Cambiamento” per promuovere lo sviluppo sostenibile

Al Teatro Odeon di Firenze 6° tappa di “Cima di Cambiamento” per promuovere lo sviluppo sostenibile

(Agenzia Vista) Firenze, 15 ottobre 2019 Al Teatro Odeon di Firenze 6° tappa di “Cima di Cambiamento” per promuovere sviluppo sostenibile Il Teatro Odeon di Firenze ha ospitato la 6° tappa del tour “Cima di Cambiamento” di Isola della Sostenibilità 2019, progetto a carattere Nazionale in cui Enti di Ricerca, aziende ed associazioni virtuose cooperano con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo ...

 
Catalogna, proteste a aeroporto Barcellona: scontri con polizia

Catalogna, proteste a aeroporto Barcellona: scontri con polizia

Milano, 15 ott. (askanews) - Centinaia di persone a Barcellona hanno occupato l'aeroporto per protestare contro la condanna dei leader catalani fautori del referndum indipendentista a diversi anni di carcere. Le proteste hanno paralizzato lo scalo e sono sfociate in scontri con gli agenti di polizia.

 
A Milano Forum annuale GS1, l'associazione dei codice a barre

A Milano Forum annuale GS1, l'associazione dei codice a barre

Milano, 15 ott. (askanews) - Conosciute come quelle del codice a barre, le 48 società che in Europa rappresentano questo attività, diffusa in 150 paesi a livello globale, si sono date appuntamento a Milano per il meeting annuale, il GS1 in Europe Regional Forum, organizzato dall'omonima Associazione per la prima volta in Italia. Francois Deprey, presidente di GS1 in Europe: "Il tema principale è ...

 
"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni" e lo spettacolo di sabbia

La rassegna

"Arezzo Classica" apre con "Le Quattro Stagioni"

“Le Quattro Stagioni” di Vivaldi diventano spettacolo di sabbia per inaugurare “Arezzo Classica” la rassegna dedicata alla grande musica sinfonica e da camera voluta da ...

12.10.2019

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano un "ponte" tra Arezzo e Parigi con la musica contemporanea

Il festival

"Sud Wave", Mauro Valenti e Sugar lanciano il festival

Parigi chiama, Arezzo risponde: un’onda di musica connetterà l’Europa del sud. Dai concerti in Francia alla “borsa mercato” della migliore musica contemporanea, all’omaggio ...

07.10.2019

Stagione di prosa al Teatro Petrarca: su il sipario a novembre con "La scuola delle mogli"

Arezzo

Stagione Teatro Petrarca: su il sipario a novembre 

Si alza il sipario sulla stagione teatrale che la Fondazione Guido d’Arezzo, insieme alla Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Arezzo, propongono al Teatro ...

05.10.2019