Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerrina, colpo di scena: sparito il testimone marocchino Ahmed

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Colpo di scena nel caso di Guerrina Piscaglia. Il testimone marocchino Ahmed, 24 anni, ambulante, è sparito. A pochi giorni dall'interrogatorio in programma lunedì 23 febbraio, con incidente probatorio, davanti al gip Piergiorgio Ponticelli, il giovane è irreperibile. I carabinieri lo stanno cercando attivamente in Umbria. La sua deposizione è importante per riferire sui fatti del primo maggio, quando Guerrina sparì a Cà Raffaello e sul giorno precedente quando il marocchino vide la donna e il prete, in casa, insieme al marito Mirco. "Erano ubriachi", ha dichiarato. Rischia di andare a vuoto un passaggio importante del procedimento che vede indagato padre Graziano per favoreggiamento verso ignoti nel sequestro o omicidio di Guerrina e Mirco Alessandrini per false dichiarazioni. A marzo previsto l'interrogatorio di padre Faustino. Sull'ambulante marocchino era stata addossata all'inizio la responsabilità della sparizione della donna: una fuga d'amore. Idea che per gli inquirenti era stata lanciata da Gratien per depistare e creduta da Mirco. Intanto in tv, su Chi l'ha visto?, lo zio di Guerrina, Silvano Piscaglia, ha lanciato un appello e un duro attacco a padre Graziano e alla chiesa aretina.  Guarda video "Arriveremo comunque alla verità" ha detto.