Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto nello scontro in moto, era un noto orafo

default_image

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

L'uomo morto nello schianto con la moto lungo la regionale 71 nei pressi di Ceciliano, Stefano Gallorini, era titolare di un'azienda orafa molto conosciuta, che produce leghe per oreficeria, argenteria e bigiotteria. La sua grande passione era la moto. L'incidente nel quale ha perso la vita, poco dopo le 13, è avvenuto sul rettilineo di fronte al bivio per Stroppiello.  Guarda le foto In sella alla Ducati 998 Gallorini procedeva verso casa, a Muciafora, quando sarebbe avvenuta la collisione con la macchina condotta da una donna che procedeva nella opposta direzione. Un lieve contatto, pare, sufficiente a provocare la tragedia. Il centauro è stato sbalzato a terra e la moto ha proseguito per un centinaio di metri la corsa per poi finire nel fossetto laterale. Stefano Gallorini è deceduto sul colpo. Era appena partito dal bar Pan Cafè. Sul posto per i rilievi la Polizia Municipale. La regionale 71 è stata chiusa fino a poco prima delle 15 per consentire i rilievi. L'uomo era sposato e padre di due figli.