Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Oro in bocca (a palline): arrestato operaio di fiducia della ditta

Esplora:
default_image

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Infilava palline d'oro in bocca e usciva dalla ditta sicuro di non essere beccato dal metal detector, perché il sistema antifurto lasciava libera proprio la faccia. Un operaio di 55 anni è stato arrestato dalla squadra mobile della questura di Arezzo all'uscita di un'azienda di Agazzi. L'uomo, persona di fiducia dei titolari, quando è stato bloccato ha sputato la pallina da 8 grammi. Oggi, mercoledì 8 luglio, la direttissima. In casa gli sono stati trovati oltre 500 grammi di metallo prezioso. Da tempo in ditta si verificavano ammanchi di oro ed era iniziata un'attività di indagine per scoprire chi fosse a portalo via. Mentre usciva dall'azienda l'operaio fedifrago sembrava masticasse caramelle, invece era metallo prezioso.