Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Padre Graziano resta in carcere: no del gip alla scarcerazione

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Padre Graziano resta rinchiuso nel carcere di Arezzo. Il gip Piergiorgio Ponticelli ha respinto l'istanza di scarcerazione proposta dall'avvocato Francesco Zacheo. Oltre ai gravi indizi relativi all'uccisione di Guerrina Piscaglia, permangono per il giudice le esigenze cautelari alla base dell'arresto scattato il 23 aprile scorso e cioè il pericolo di fuga, di reiterazione di reati e di inquinamento delle prove. L'avvocato Zacheo, che aveva chiesto l'applicazione del braccialetto elettronico, presenterà ricorso al Tribunale del Riesame (ha dieci giorni di tempo per farlo) e arriverà anche in Cassazione nel tentativo di rimettere in discussione il provvedimento. Padre Graziano aveva cambiato avvocato e linea difensiva nella speranza di ottenere almeno il ritorno nel convento dei Premostratensi di Roma dove venne arrestato dai carabinieri. Anche la procura aveva dato parere sfavorevole. Gratien Alabi, 45 anni, resta dunque a San Benedetto ma continua a gridare la sua innocenza. Per dimostrarla ha chiesto di essere processato con rito ordinario in Corte d'Assise. Il 4 dicembre prima udienza.