Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ikf, 60 giorni per affitto e acquisto di Cantarelli: decide il giudice

L'ad di Ikf Gritti

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Ikf chiede sessanta giorni per lo studio delle cifre e per formulare la proposta di affitto ed acquisto di Cantarelli.  La manifestazione di interesse di della investing company Ikf per l'azienda aretina della moda in crisi finanziaria è sul tavolo del giudice del tribunale di Arezzo Paolo Masetti. L'udienza (oggi 22 ottobre ore 12) è cruciale e dall'esito non prevedibile. Il giudice può concedere spazio per questo estremo tentativo oppure procedere con stato di insolvenza per i circa 40 milioni di sbilancio e amministrazione straordinaria. Giace sul tavolo anche una istanza di fallimento. L'azienda e il pool di legali si augurano un rinvio che consenta di lavorare sulla proposta della company di Milano che già opera nel settore tessile abbigliamento e punta sul made in Italy. La società di investimento Ikf, il cui l'ad è Andrea Maria Gritti, interviene rilevando aziende in crisi, le ristruttura e le rilancia. Riuniti in assemblea i lavoratori che attendono con ansia. La fabbrica di Terontola ha continuato a produrre in tutto questo periodo ed è pronta a realizzare i capi della prossima stagione per il marchio Cantarelli. Bloccate le commesse delle maison in attesa della soluzione della crisi. Ikf è quotata in Borsa ma per questioni tecniche il titolo è sospeso fino ai primi di novembre. Nel settore controlla Luigi Botto, Lanerie Piero Tonella e Ittierre. ARTICOLI SUL CORRIERE IN EDICOLA E ON LINE DEL 22 OTTOBRE