Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pasquale Macrì dal gip, il pm Rossi chiede il processo

Pasquale Giuseppe Macrì

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Udienza preliminare per Pasquale Giuseppe Macrì, noto medico legale, ex assessore alla cultura al Comune di Arezzo, consigliere comunale. Il pm Roberto Rossi oggi, 12 novembre, chiede al gip Piergiorgio Ponticelli il rinvio a giudizio per i reati di falso in perizia e truffa. La vicenda è quella delle 21 visite scolte da Macrì come consulente del giudice del lavoro di Arezzo per altrettanti cittadini che avevano presentato ricorso per l'indennità di accompagnamento, loro negata. Secondo l'accusa il perito, Macrì, in 16 casi avrebbe partecipato in modo solo marginale alle visite e in 5 non ci sarebbe proprio stato. Il medico e i suoi difensori si oppongono a questa imputazione. Nel frattempo Macrì, che era stato inibito dallo svolgere perizie, ha fatto ricorso ed è tornato nella pienezza delle sue attività professionali. Nel processo è difeso dagli avvocati Luca Fanfani e Carlo Bonzano. ARTICOLO SUL CORRIERE IN EDICOLA E ON LINE DEL 12 NOVEMBRE