Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ucciso dal treno, ipotesi incidente: l'uomo forse andava a dormire in stazione

Il luogo dell'accaduto (foto Belfiore)

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Ucciso dal treno a Camucia: potrebbe essere un incidente e non un suicidio. L'uomo di 70 anni travolto dall'Intercity alle prime ore dell'8 dicembre, camminava a piedi a fianco dei binari e forse voleva raggiungere la stazione di Terontola per dormire al caldo. E' una ipotesi accreditata. La vittima era solito vivere e spostarsi da sé, in modo autonomo e anche particolare. Ultimamente alloggiava in un albergo. Si spostava in bicicletta e a piedi. L'altra notte potrebbe aver intrapreso il percorso da Camucia a Terontola seguendo la linea ferrata. All'altezza di via Lauretana, poco fuori Camucia, il passaggio dell'intercity notturno Roma-Bolzano che procedeva verso Arezzo, ne ha decretato la fine con dinamica ancora incerta. Il macchinista ha avuto la sensazione di aver colpito un animale. Poi il ritrovamento del corpo straziato. L'altra ipotesi è quella del gesto volontario, ma in questo momento viene ritenuta meno probabile.