Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerrina, nuove ricerche del corpo al cimitero di San Gianni

Il cimitero di San Gianni

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Nuove ricerche del corpo di Guerrina Piscaglia al cimitero di San Gianni nel comune di Sestino, a pochi chilometri da Cà Raffaello dove la donna che si ritiene uccisa sparì il primo maggio 2014. Guarda il video: il cimitero di San Gianni Guarda il video: la camera di Guerrina I carabinieri sono tornati al piccolo camposanto e pare abbiano usato sofisticate strumentazioni per effettuare saggi sul terreno. Lo scrive il Corriere di Arezzo in edicola. I carabinieri non mollano: vogliono trovare il corpo di Guerrina Piscaglia. Continuano a cercare. Lì e altrove. Con spedizioni mirate, studiate, programmate. Si muovono in borghese nel tentativo (non facile) di evitare curiosi e giornalisti. Traggono spunto da confidenze, indizi, deduzioni. Ad aprile del 2015 spuntarono a San Gianni dalla cripta misteriose ossa, ma non erano di Guerrina e nemmeno di una donna: erano di un uomo non identificato, sezionato e bruciato. Altro enigma. Nei giorni scorsi, però, i militari dell'Arma hanno ripreso di nuovo la strada che da Molino di Bascio, lungo la Marecchiese, sale a San Gianni. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 12 GENNAIO