Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cadavere sezionato e bruciato di San Gianni: uomo dell'est?

Il cimitero di San Gianni

Luca Serafini
  • a
  • a
  • a

Il cadavere bruciato, sezionato e gettato nella cripta del cimitero potrebbe appartenere ad un uomo dell'Est. E' una delle ipotesi, senza riscontro, sul mistero di San Gianni. Il video del cimitero del mistero Dopo la consegna della relazione medico legale, a quasi un anno del rinvenimento dei resti, tocca ora alla procura di Arezzo decidere se archiviare il caso o disporre nuove indagini. Ad esempio sui lembi di tessuto trovati tra le ossa, riconducibili agli indumenti. Di sicuro non si tratta di un corpo riesumato in un cimitero della zona. Il campo delle ipotesi è sterminato. Ma un corpo di una persona deceduta tra 2005 e 2012, ridotta in quel modo e occultata in quel camposanto fuori mano, lascia pensare a qualcosa di inquietante. ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 13 MARZO